wearemarketers
guadagnare online

Come guadagnare online seriamente nel 2022

Se sei arrivato a questo articolo ricercando i metodi per fare soldi online sei nel posto giusto! Quello che leggerai in questo post, però, non saranno solo dei consigli su cosa fare per guadagnare soldi online in modo serio e costante, il nostro obiettivo è darti una panoramica completa per vivere lavorando sul web.

Inoltre, ti diremo tutto quello di cui gli altri non parlano: cosa evitare assolutamente e da cosa stare alla larga se il tuo obiettivo è il guadagno online!

In Marketers, molti di noi vengono dalle branche più disparate del digital marketing.
Copywriting, affiliate, dropshipping ecc…

Dario stesso ha iniziato come blogger, come ci spiega nel video qui sotto.

Come sapete, poi, da lì ha avuto inizio tutto.
Ha fondato Marketers con altri soci ed è diventato un vero e proprio imprenditore digitale.

Oggi, Marketers è una holding che comprende diverse aziende dal fatturato milionario ed è anche una community di imprenditori, aziende e professionisti del digital marketing!

Siamo arrivati ad oltre 50 mila iscritti…

Ecco perché possiamo spiegarti come guadagnare online nel 2022.

Come sempre non mancheranno consigli e dritte, ma parleremo anche di mindset, per crescere come persona e come professionista.

Il punto, infatti, è che guadagnare online nel 2022 è più facile rispetto al passato, grazie alle grandi possibilità che ci sono, ma è molto più difficile sviluppare e mantenere la mentalità per rimanere in vetta, una volta arrivati.

Vuoi sapere come si fa?
Seguimi nella lettura….

Marketers Community
Iscriviti a Marketers, entra nella community

Entra nel nostro gruppo Facebook con 70.000 membri e accedi a centinaia di guide, strategie e risorse per crescere nel mercato digitale.

*Ti stiamo chiedendo una password perché iscrivendoti ti verrà creato un account che ti darà accesso all'intero ecosistema marketers; community, newsletter e funzionalità premium del sito.

Guadagnare online nel 2022 è davvero possibile?

Guadagnare online è possibile, oggi ancor più di ieri, perché le possibilità sono aumentate. Ovviamente, è più consistente anche la generale conoscenza del digital e la concorrenza.

La diffidenza verso il mondo del digital marketing è, invece, diminuita vertiginosamente. Lavorare online sta diventando, ormai, un lavoro come un altro.

Con buona pace delle nonne, a cui spiegare cosa fai tutto il giorno al computer è sempre un’impresa…

Il vero problema, però, non è “guadagnare online” e vivere lavorando su internet.

Questa differenza può sembrare banale ma, in realtà, è fondamentale. Infatti, guadagnare online può anche essere facile per qualche tempo, il problema, come dicevamo in introduzione, è quello di mantenere certi numeri.

Per farlo, devi prima capire chi sei…

Opportunity seeker vs imprenditore

La differenza sta nella scelta che si fa, più o meno consapevolmente, tra essere un opportunity seeker o un imprenditore.

Cos’è un opportunity seeker?

L’opportunity seeker è colui che insegue la novità del momento, cavalcandone l’onda per un po’, per poi mollarla e cambiare totalmente l’oggetto del suo business…

Il web è pieno di gente “veramente euforica” che cerca di venderti corsi di self publishing, poi dopo qualche mese vedi un’inserzione della stessa persona che parla di trading online o di corsi per vendere su Amazon ecc…

La realtà digitale ci ha abituato ad ottenere risultati (effimeri a volte) ma immediati, come i like o i commenti sui social.

Posto una foto o un video, ricevo like.

Il fatto di conseguire un risultato in modo automatico ed immediato, fa perdere letteralmente la realtà delle cose.

Nella vita reale ci vuole lavoro, resilienza, fatica per raggiungere determinati risultati. La differenza tra gli Opportunity seeker e gli imprenditori sta proprio qui.

Entrambi partono, però, da una grande curiosità e voglia di affermarsi. C’è quella voglia di migliorarsi e veder crescere un progetto per essere orgogliosi di se stessi.

È assolutamente normale, fa parte della natura umana e non bisogna vergognarsene. Non devi avere paura di ammettere di inseguire il successo in un’attività o un guadagno.

È il motore che spinge la maggior parte delle persone a diventare imprenditori, come ci spiega anche Salvatore Aranzulla in questa intervista con Dario, di un paio d’anni fa.

Oggi, rispetto al passato, c’è un grado di consapevolezza maggiore, ma la confusione rimane perché le opportunità in rete si sono moltiplicate.
Molti sanno già che, applicandosi sui social, si può davvero monetizzare e arrivare a guadagnare cifre importanti in un tempo relativamente breve.

Instagram, TikTok,Youtube sono pieni di contenuti che rendono possibili i sogni dei content creator che li abitano.

Mentre gli opportunity seekers si buttano su tutte le possibilità, seguendo il trend del momento, cercando un guadagno immediato, senza avere il giusto mindset; gli imprenditori guardano i risultati dalla giusta distanza, con lungimiranza e resilienza.

Ogni campo ha un periodo più o meno lungo di apprendimento. Questo vuol dire che i risultati, il più delle volte, saranno a medio-lungo termine. Quello che accade il più delle volte è che si riesce, più o meno rapidamente, a fare grandi numeri, ma non si riesce a crescere o a monetizzare.

Se hai una community nutrita e non sai come sfruttare tutto ciò, c’è qualcosa che non va.

Il punto, in generale, è che fare qualche soldo per un qualche mese ed avere seguito e notorietà in una certa nicchia o su un social non è il fine, ma deve essere il mezzo che conduce al risultato.

Ecco come deve ragionare un imprenditore digitale!

E tu chi sei?
Opportunity seeker o imprenditore?

Il mindset necessario per guadagnare soldi online

Come promesso in introduzione, prima di arrivare ai mestieri che oggi fanno guadagnare davvero online, parliamo un po’ di mindset e di come scegliere l’attività giusta tra le tante esistenti online.

Quali sono le motivazioni che devono farti agire e come fare a scegliere l’attività migliore per te e per la tua idea di business?

Vediamolo nei prossimi paragrafi…

IKIGAI, lo scopo della vita

Guadagnare online ikigai

A prescindere dall’età che hai, prima o poi, tutti ci siamo chiesti cosa vorremmo fare davvero nella nostra vita.

In questo video, Dario introduce un concetto giapponese molto potente: quello dell’IKIGAI. Una sorta di scopo della vita da raggiungere utilizzando un metodo di auto-valutazione.

Il metodo, lo riassumo in breve, prevede che si intersechino 4 aspetti (insiemi): 2 fanno riferimento al mondo esterno e 2  al tuo vissuto e alla tua interiorità.

Nella sfera personale, trovi:

  • Cosa ami fare?
  • Cosa sei bravo a fare?

Nell’ambito esterno, invece:

  • Cosa puoi fare per il mondo/mercato?
  • Per cosa puoi essere pagato?

Dall’intersezione di questi 4 insiemi, otterremo concetti che stanno alla base dello scopo della vita di molte persone e che servono, alla fine, a raggiungere il famoso IKIGAI.

La passione è data dall’unione di ciò che ami fare e di ciò che sei bravo a fare.

Spesso le due cose, però, non combaciano.

Molti amano giocare a calcio, per esempio, ma non tutti hanno talento, non sono abbastanza bravi da giocare in Serie A.

Quando, invece, le due cose vanno di pari passo è la cosa più bella che esista.
Trovare ciò che ami fare ed essere bravo in quella determinata attività è già un ottimo punto di partenza, perché metterai passione.

“Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neppure un giorno della tua vita”

Questo famoso detto di Confucio rende l’idea di come alla base di tutte le cose che funzionano ci sia la passione. È, senza dubbio, il motore più importante che ci spinge a fare cose che ad altri non piace fare.

La passione non fa sentire la fatica e conduce all’eccellenza.

Ecco perché sapere cosa ti piace fare ed essere bravo in ciò che ami fare è fondamentale.

Se ciò che ami fare ha una particolare rilevanza per il mondo o per il tuo mercato, allora sarà una missione.

Il concetto di missione è legato ai benefici che la tua attività (ciò in cui metti passione) porta alla collettività o ad una porzione di mondo che, in ambito imprenditoriale, possiamo chiamare mercato.

Quando ciò che serve al mondo combacia con la tua di missione, ancora una volta avrai fatto un passo verso l’IKIGAI.

Trovare un’utilità in ciò che fai porterà valore al mercato, al mondo, alle persone che ti stanno più vicino. È lo spirito che anima, da sempre, la community di Marketers.

Apportare valore agli altri, facendo ciò che si ama e si è bravi a fare.

Bene. A questo punto, se quello che ami fare ed in cui sei bravo porta valore agli altri, puoi pensare di farti pagare per farlo. Qui entra in gioco il concetto di Vocazione.

So che la parola, per certi versi, è associata a qualcosa di mistico, ma è più semplice di ciò che si possa pensare. Probabilmente tutti abbiamo una vocazione, un’inclinazione particolare nel fare qualcosa.

Se questa particolare inclinazione, porta valore, bellezza agli altri, allora si può parlare di vocazione. Senza scomodare i santi…

Inoltre, se per questa inclinazione che porta valore, si viene pagati, allora parliamo, insomma, di una finestra di opportunità da cogliere subito.

Seguimi in questo esempio.

Immagina di adorare fare torte ed essere anche bravo/a. Qualcuno le assaggia e sparge la voce che le tue torte sono fantastiche. Ad un certo punto ti arriva una telefonata da parte di un piccolo negozio di prodotti locali che vuole comprare le tue torte per rivenderle.

Beh, hai fatto Bingo!

La tua vocazione per fare le torte porta valore, bellezza, bontà al mondo e qualcuno è disposto a pagarti per fare ciò che ami e che sei bravo a fare.

Se qualcuno è disposto a pagarti, infine, per qualcosa che sei bravo a fare, allora avrai trovato un lavoro, una professione che ti permette di guadagnare.

Passione, missione, vocazione e lavoro ti permetteranno di raggiungere un equilibrio. Ti sentirai allineato ed avrai raggiunto l’IKIGAI.

In Marketers ci sono molte persone che hanno trovato il loro IKIGAI. Vai e Leggi le loro storie.

Secondo te, qual è la cosa che fa alzare dal letto i più grandi imprenditori del mondo e li spinge a fare sempre di più, per sé e anche per gli altri?
Fare soldi su soldi? O la soddisfazione di fare qualcosa che gli piace fare e per la quale sono conosciuti a livello mondiale?

Parliamo di qualcosa che riguarda la soddisfazione e la realizzazione. Non c’è niente di meglio che sentirsi realizzati, utili agli altri, fare qualcosa che si ama e venire pagati per farlo.

Lo scopo della vita, quindi, lo crei tu.
Giorno dopo giorno, realizzando ciò che ami e sai fare bene, fornendo valore agli altri e riuscendo a monetizzare per quell’attività.

Ok, ma quale attività fare?

Prima di vedere quali sono i migliori modi per guadagnare su internet e dopo aver capito quali sono le motivazioni che devono farti agire, devi capire cosa vuoi fare…

Dal caos all’ordine

Guadagnare online caos-ordine

In un mondo sempre più digitalizzato e competitivo, è quasi automatico cercare un percorso di crescita che possa aprire diverse opportunità di guadagno, utilizzando un pc e una connessione internet.

Come qualsiasi tipo di lavoro, però, serve impegno, costanza e soprattutto passione per ciò che si decide di fare.

In mezzo al caos di opportunità digitali che trovi online oggi, è normale che tu possa dover provare più attività, prima di trovare quella giusta.

Insomma, bisogna trovare quell’attività che ti piace, in cui sei bravo e che possa portare valore.

Oltre a farti guadagnare davvero, ovviamente…

Come detto sopra, gli opportunity seeker cambiano spesso le attività, lanciandosi in corsa sulle opportunità del momento.

Il concetto di fondo non è errato. Nel senso che non devi star fermo una volta trovata la strada giusta e conquistato i primi guadagni.

Ma non bisogna cambiare business (come gli Opportunity Seeker). Devi solo cambiare prospettiva.

Arrivato ad un certo punto, infatti, devi cominciare a pensare da imprenditore.

E questo lo si fa passando dal caos all’ordine.

Il primo passo? Dare una struttura al tuo business.

Come spieghiamo in una delle prime lezioni del nostro corso Business Genetics,
se vuoi crescere e passare da freelance ad imprenditore, devi investire in competenze, formazione e collaboratori.

Non è tutto, però…

Devi acquisire leadership e lo si fa solo imparando a delegare, che non vuol dire comandare gli altri, ma affidarsi a qualcuno di cui ti fidi. E devi trasmettere questo senso di fiducia, solo così potrà essere ricambiata.

Insomma, solo chi mette passione, dedizione e resilienza può pensare di guadagnare davvero online.

Se molli dopo poco tempo dall’inizio, non hai nemmeno il tempo di fallire…

Pensaci, un attimo. Se non ti prendi il giusto tempo e non hai pazienza, non puoi dire

il progetto è fallito.

Sei tu che hai mollato, perché non hai messo abbastanza passione, dedizione e resilienza.

Questo vale per quella tua pagina Instagram che non è decollata, per quel tuo blog che aveva solo poche decine di visite al mese, per quel tuo ecommerce che non vendeva….

Il punto, quindi, è trovare un’attività, quella che riesca a coniugare passione, missione, vocazione e lavoro e perseguirla.

Mettere ordine significa questo: fare una COSA SOLA e bene.
Una volta acquisite le risorse si può cominciare a pensare ad un progetto imprenditoriale…

L’opportunity seeker non arriva lontano e se lo fa, misurerà la sua soddisfazione solo con soldi e successo. Non è il metro giusto, non è quello della realizzazione personale, della soddisfazione nel produrre valore, di cui parlavamo prima…

8 modi per guadagnare con internet

Eccoci arrivati al clou del nostro articolo.

Nei prossimi paragrafi, vedremo 8 metodi e competenze per guadagnare online seriamente. Molte di queste sono elencate e descritte nel video qui sotto di Dario..

Da qui in poi, quindi, potrai avere una panoramica più chiara sulle attività che possono farti guadagnare online da subito.

Nel video di Dario si parla di 100 euro al giorno. Non è una provocazione o un titolo acchiappa-click, è una verità.

Lavorare online è una vera competenza e, in Italia, siamo ancora molto indietro in termini di educazione digitale.

Ci sono piattaforme come UpWork, Fiverr, o HotMart e altre che permettono di vendere i propri servizi come freelance e farsi pagare per contenuti prodotti.

Puoi anche creare una community di persone che condividono un interesse, hanno un bisogno a cui sai dare risposta o ti ammirano per ciò che fai e come lo fai.

Insomma, ecco alcune delle attività per guadagnare davvero online.

Qui trovi tutti i nostri corsi per acquisire competenze e cominciare a guadagnare online da subito.

1. Crea un tuo blog da monetizzare

Per quanto riguarda il blog, ci sono diversi modi per poter trarre profitto dalle proprie competenze o passioni messe in forma scritta in un blog.

Certo, avere le idee chiare e saper scrivere aiuta molto…

Anche se può sembrare old school, il blog è ancora un ottimo metodo per attirare traffico, poiché si basa su quello che la gente cerca ogni giorno su Internet.
Certamente, c’è molta più concorrenza di qualche anno fa e fare un lavoro di ottimizzazione SEO è fondamentale, così come saper pubblicizzare i propri contenuti.

Insomma, bisogna mettere passione e lavorare sodo per arrivare a certi risultati…

E per iniziare abbiamo creato una guida su come creare un blog di successo da zero!

Ecco alcuni metodi:

  • Puoi guadagnare attraverso le affiliazioni: Nel tuo blog puoi inserire link personalizzati relativi a programmi di affiliazione di prodotti/servizi correlati alle tematiche del blog. In pratica, si possono vendere prodotti non propri: quando qualche lettore del blog clicca o acquista da quel determinato link, ti viene riconosciuto un compenso. I famosi link, in descrizione nei canali youtube o nelle guide all’acquisto che troviamo online, sono quasi sicuramente esempi di questa tipologia di attività digitale.

Hai un blog di cucina? Puoi pubblicizzare prodotti per cucinare che si vendono su Amazon, per esempio.

Una dritta? I prodotti fisici non hanno un grande margine di guadagno, a meno che non ne vendi in grande quantità. Prova coi servizi.

Perché non pubblicizzare scuole di cucina o un servizio di chef a domicilio, per esempio. Lì, per ogni cliente portato, potresti davvero avere soddisfazioni.

Insomma se ti è venuta voglia di iniziare, leggi questa guida che ti spiega come creare un blog di successo.

  • Puoi collaborare con brand della tua nicchia in base al tema del tuo blog, potresti cercare collaborazioni con aziende che si occupano di beni o servizi del tuo stesso settore.

Più il blog è di nicchia, più sarà facile che venga letto da molte persone interessate a quelle specifiche informazioni.

Ad esempio, se hai un blog di viaggi potresti essere contattato per collaborazioni con agenzie di viaggio e tour operator per sponsorizzare i vari servizi.

Oppure, se hai un blog di recensioni di libri, in questo caso potresti prendere in considerazione l’idea di collaborare con librerie, biblioteche e case editrici.

Se il tuo blog è diventato una vera e propria autorità in quel dato settore o nicchia, non sarà difficile essere contattato da aziende o professionisti, più o meno grandi.

Non devi essere per forza Chiara Ferragni o avere 100 mila followers per essere un influencer o opinion leader, in grado di veicolare idee e pareri…

  • Puoi vendere contenuti premium, corsi, e-book a chi ti segue: Puntare sulla formazione o la vendita di contenuti premium come ebook è un’evoluzione, quasi naturale, per molti blogger.

Potresti creare un blog sul giardinaggio. Dopo un po’ potresti vendere dei corsi o delle guide esclusive su come si pianta o si gestisce un giardino di determinate dimensioni.

Quando avrai un buon seguito e un ottimo traffico, puoi davvero fare qualsiasi cosa…

  • Puoi creare dei prodotti fisici e venderli attraverso il blog: Se il tuo blog è in linea con specifici argomenti, puoi vendere prodotti brandizzati. Devi certamente avere un ottimo seguito e un’efficace influenza sulla tua audience, ma una volta raggiunta, potresti coinvolgerli nell’ideazione di prodotti fisici in linea con gli argomenti da te trattati e che stanno loro a cuore.

È quello che Dario e Denise hanno realizzato con Yoga Academy.

Guadagnare online yoga academy

Oltre ad avere una solida community e realizzato la prima piattaforma di yoga online d’Italia, hanno introdotto anche dei prodotti fisici: tappetini, libri sulla meditazione legata allo yoga ecc…

Anche in Marketers, però, abbiamo il nostro prodotto fisico: il libro Metodo Marketers, dove spieghiamo il metodo che utilizziamo per creare da 0 business di successo e duraturi.

  • Se il traffico del tuo blog diventa molto elevato puoi monetizzare con banner pubblicitari. Ok, forse questo è il metodo più banale ma, è anche vero, che bisogna avere davvero tanto traffico per vedere un guadagno che si possa definire tale…

Tuttavia, monetizzare il blog con i banner pubblicitari è possibile attraverso l’adesione a dei network pubblicitari, come per esempio Google AdSense.

Questi network pubblicitari ti pagano, in pratica, per ospitare dei banner pubblicitari presenti nel loro portafoglio clienti.

Semplice? Sì.
Consigliato? Nì…

Qui entrano in gioco una serie di valutazione relative allo scopo del tuo blog. Se vuoi monetizzare a tutto spiano e nel blog tratti argomenti di grande interesse, producendo diverso traffico (come accade per i siti di gossip, news sportive, cucina ecc…), allora questa potrebbe essere una buona idea.

Se punti, invece, alle altre soluzioni proposte sopra, il consiglio è quello di puntare ad un blog pulito, quindi senza pubblicità, spesso, troppo invasive.

Insomma, se vuoi vendere ebook o corsi sul tuo blog, forse quello di averne uno con troppa pubblicità, potrebbe essere controproducente.

Dipende…

2. Video Editing

Quella del video Editing è una competenza che sta avendo un boom incredibile negli ultimi anni.

Pensa solo a quanti youtuber creano contenuti sui loro canali, spesso questi ultimi non hanno tempo o non hanno competenze specifiche per fare questo tipo di lavoro, se non in maniera piuttosto amatoriale e poco professionale.

Ovviamente, anche lo youtuber è un lavoro e per ottenere il massimo riscontro da ogni contenuto, i vari prodotti video vengono spesso editati da una persona terza, spesso su commissione.

Editare un video può far guadagnare dai 25 ai 70€ in base alla durata e alla complessità del lavoro da svolgere, come per esempio può essere inserire sovrimpressioni o effetti.

Questo è un lavoro che può essere svolto da remoto senza dover per forza andare sul posto dove il video è stato girato dall’autore. Sapendo ottimizzare i tempi, un buon video editor può raggiungere cifre davvero importanti per il suo lavoro.

Chi fa video editing potrebbe, a sua volta, creare un suo pubblico magari spiegando qualcosa del suo lavoro in brevi video promozionali, in modo da evolversi e diventare un imprenditore…

Sulle piattaforme digitali come Freelancer e simili, sono spesso ricercate figure di video editor veloci e capaci.

Vuoi diventare un video editor? Dai un’occhiata e scopri i segreti del video editing e di come stare di fronte e dietro una videocamera.

Come guadagnare online seriamente nel 2022 1

3. Copywriter

Forse la competenza principale con la quale tutti, nel digital marketing, dovremmo avere a che fare.

Saper scrivere in modo corretto è un primo passo (non è così scontato…)
Inoltre, bisogna leggere tanto. Leggere stimola la mente ed allena il tuo cervello alle parole, alle espressioni, a modi di ragionare e connette…

Il copywriting, oltre ad essere molto stimolante, è un’attività che viene retribuita anche molto bene se si riesce ad arrivare ad un ottimo livello di qualità.

Tutti hanno bisogno di comunicare sul web, ma non tutti hanno tempo e competenza per farlo. Ecco che entra in gioco un copywriter.

Il copywriter scrive per un obiettivo specifico.

Si occupa, spesso, di pubblicità, di scrittura persuasiva finalizzata alla vendita di un prodotto o di un servizio. Questo metodo di guadagno online può offrire diversi e molteplici sbocchi professionali. L’evoluzione da copywriter è quella di diventare un content specialist, ovvero un professionista che si occupa di contenuti specifici.

Il content specialist scrive per una nicchia di mercato specifica o si dedica, scrivendola molto bene, ad una determinata tipologia di contenuti (landing page, sales letter, newsletter, inchieste e report, ecc…)

I nostri Insight, per esempio, sono un contenuto specifico: focus su settori determinati con report, statistiche e previsioni di mercato per gli iscritti a Marketers PRO.

Diverse aziende ricercano proprio questo tipo di professionisti per ottenere migliori risultati dalle loro campagne pubblicitarie utilizzando un linguaggio convincente, professionale e soprattutto finalizzato a far scattare il lettore.

La famosa CTA…

Un testo ben scritto potrebbe trasformarsi in un acquisto, facendo diventare un lettore un cliente che porta profitto. Alcuni dei migliori copywriter possono arrivare a percepire diverse migliaia di euro, proprio perché i loro testi portano ad incassrne centinaia di migliaia.

Il copywriting non richiede una laurea o studi specifici di settore.

Molti iniziano questa esperienza solo unendo la passione per la lettura e per la scrittura, unita ad una buona dose di intraprendenza e curiosità di non fermarsi davanti a difficoltà. Una delle capacità in cui un copywriter spicca è quella della creatività e una mentalità aperta.

Ti interessa il copywriting? Dai un’occhiata al corso di Dario, CopyMastey. Il primo corso lanciato da Marketers e la prima competenza da sviluppare per guadagnare con il digital marketing.

4. Advertising Specialist

Anche in questo caso, ci troviamo davanti ad una competenza molto importante nel digital marketing: l’advertising.

Avere del traffico a pagamento, derivante da Facebook Ads o Google Ads, è una necessità di tutte le aziende, che non possono basarsi solo sul traffico organico.

Saper fare advertising, in realtà, apre le porte a diversi tipi di business online:

  • fare affiliate marketing,
  • fare dropshipping
  • gestire le ads per terzi o clienti, diventando un vero e proprio advertising specialist.

Per quanto riguarda l’affiliate marketing, potresti pensare di aprire un blog o un canale youtube magari recensendo prodotti o servizi che hai provato, in modo da avere una revenue sugli acquisti della tua audience.

Altro mondo interessante è quello del dropshipping. Vendere prodotti senza averli fisicamente e non dover pensare, quindi, alla gestione del magazzino e della logistica.

Un modo di commerciare che può risultare un ottimo mezzo per fare soldi senza troppi problemi, se hai tanta pazienza e dedizione.

Oltre alle vendite derivanti da affiliate e dropshipping, che possono davvero portare un grande guadagno se fatte bene, potresti interessarti all’advertising diventando un esperto.

L’advertising specialist è una delle figure più ricercate e meglio pagate del web.

Chi riesce bene in questo lavoro può anche venire contattato proprio dai produttori o rivenditori di altri beni per collaborazioni nel lungo periodo.

Requisiti? Discreto amore per numeri e report e doti da analista…

Se ti interessa il mondo delle Ads, abbiamo due fondamentali corsi Marketers: Facebook Ads Pro e Google advanced. In questa maniera, il mondo dell’advertising non avrà più segreti.

5. Graphic Designer

Restando in tema di competenze utilissime, quella di cogliere l’aspetto grafico di un brand, di un personal brand, di un’idea o di un concetto è fondamentale nel mondo di oggi.

Ecco perché, se hai le capacità e la passione, potresti avvicinarti al mondo della grafica web e del design.
Il graphic designer è quella persona che riesce a individuare, studiare e trovare una soluzione ad un problema nel campo della comunicazione visiva.

Un graphic designer, diciamo, che si occupa del “vestito”, della brand identity di un prodotto, di un’attività o di un servizio. Lo veste in modo da renderlo graficamente vendibile e accattivante.

Sai quante aziende, dopo qualche anno, disegnano un nuovo logo per renderlo più moderno e appetibile alle nuove tipologie di clienti? Tante.

Quando diciamo che l’occhio vuole la sua parte, non possiamo non notare le capacità del designer. Oggi, più che mai, è qualcosa che non può essere lasciata al caso e richiede il giusto studio.

Pertanto, se hai buon gusto ed una spiccata vocazione per il design, lavorare come  graphic designer potrebbe fare al caso tuo. Lavorerai nel campo della comunicazione e il tuo lavoro è spesso una delle prime cose che vengono notate, ancor prima dei contenuti testuali.

Ogni giorno il grafico produce contenuti visivi: per i social, per le ads, per siti web, per comunicare in modo efficace e creativo,

In Marketers diamo molta importanza all’aspetto grafico, infatti, fa parte della nostra holding Onlab, un’azienda che si occupa di brand identity, fondata insieme a Maurizio Cascio.

Guadagnare online onlab

Diventare un grafico o un web designer richiede competenze specifiche come l’utilizzo professionale di Photoshop e Illustrator, ma se hai voglia di cimentarti puoi anche iniziare con Canva o altre web apps per la grafica.

Anche in questo caso, puoi proporti sulle piattaforme di creators e vendere i tuoi servizi.

Lavorando su mercati anche esteri potresti fare un bel gruzzolo a fine mese…

6. Social Media Manager

Anche se può sembrare una delle professioni con più richieste, quella del social media manager non è una vita facile.

Quante volte vi è capitato di seguire una pagina di un personaggio famoso o di un’attività e vedere post sempre interessanti e interazioni con il pubblico? Ma oggi anche le piccole realtà devono fare i conti con i social se non vogliono sparire…

Diverse entità del web-grandi e piccole-affidano la gestione dei propri social network a persone specializzate. Il mondo dei social può essere una giungla ma, con la giusta dose di resilienza e facendo esperienza, si può ambire a lavorare in questo settore.

Un’idea? quella di cominciare a gestire i propri social (facendo personal branding) o quelli di aziende o attività locali amiche. Potrai misurarti e capire come funzionano, davvero, i social.

Ricorda che ogni social network è diverso dall’altro per tipologia di contenuti, orario per postare, target ecc…

Piccole aziende che vogliono crescere, creando contenuti accattivanti, si avvalgono delle capacità di inventiva e professionalità di persone che hanno nel loro bagaglio di esperienza diverse competenze.

Oltre ad essere creativi, infatti, bisogna essere analitici nel valutare i numeri e le statistiche dell’audience a cui ci si rivolge.

Insomma, bisogna studiare e sporcarsi le mani, come in tutti i lavori digitali citati in questa guida…

La capacità di creare contenuti coinvolgenti su diverse piattaforme è, senza dubbio, una delle attività più remunerative. In particolare, se punti a lavorare online, non puoi fare a meno di essere presente per il cliente, fidelizzandolo con contenuti e facendolo sentire parte di qualcosa.

In Marketers, se ci segui lo sai, teniamo molto ai nostri social. Sono il fuoco che alimenta le nostre community e di cui, davvero, non potremmo fare a meno…

Nel prossimo paragrafo, capirai quanto può essere importante avere un seguito sui social…

7. Dai vita a una community

Se hai un discreto seguito su social network questa potrebbe essere per te la strada da percorrere.

Riesci ad interagire con i tuoi followers, dando anche consigli? Sei già un pezzo avanti nella creazione della tua community…

Le community costituiscono un vero e proprio asset, che ha un valore di mercato proprio.

Hai mai fatto caso che, quando si vende un’attività online come un ecommerce avviato, si vendono anche i social o eventuali gruppi social intorno a quell’ecommerce?

Parliamo di un bacino di utenti che costituisce la base dei tuoi clienti.

Se hai già un community o la stai creando, ad un certo punto potrai pensare di monetizzare.
Se sei un professionista che risponde su un argomento specifico, puoi vendere i tuoi servizi di consulenza in community.

Un esempio?
Alessandro Vercellotti ed il suo Legal for Digital. Applicando il Metodo Marketers, che utilizziamo per tutti i nostri business, Alessandro è riuscito a creare una community intorno agli argomenti legali per professionisti ed aziende in tutta Italia, partendo da un video su Linkedin.

Da lì, ha dato vita ad un business online profittevole che lo ha fatto diventare, qualche anno fa, il primo avvocato digitale d’Italia.

Superando diversi pregiudizi personali e di colleghi, Alessandro è riuscito ad unire le sue due passioni: la comunicazione e la legge. Leggi qui la sua storia.

Altro modo per monetizzare una community?

Potresti diventare un influencer, guadagnando grazie al saper proporre beni e/o servizi che utilizzi in prima persona.

Quello che fai nel quotidiano potrebbe smuovere qualcuno che ti segue. Gli influencer non sono solo i patinati del mondo fashion…

Come abbiamo visto poco sopra, puoi essere un influencer se hai già una base di circa 10 mila follower (attivi e reali) e promuovere articoli da giardinaggio, cucina, fitness ecc…

La cosa importante è creare un rapporto con la community, costruendolo giorno dopo giorno, rimanendo autentici e avendo cura che i tuoi follower si fidino di te come persona.

Qui, ci sarebbe un capitolo da aprire sul discorso personal branding. Leggi questo articolo per approfondire.

Pubblica sempre qualcosa di interessante e utile per la tua audience, che apporti valore alla vita delle persone che ti seguono. Qualcosa che strappi loro un sorriso, che possa dare spunti e che faccia riflettere.

Crea la tua community, prima di creare il prodotto per la tua community…

Come guadagnare online seriamente nel 2022 2

8. Vendi consulenze in digital marketing

Ultimo metodo per guadagnare online è quello di fare il consulente di digital marketing.

Acquisisci competenze e sporcati le mani. Solo in questo modo potrai testare ciò che funziona o non funziona e potrai capire come si muove il mercato di una nicchia e i loro relativi clienti…

Potrai diventare un esperto solo dopo aver fallito, capito gli errori ed essere ripartito. Il web è pieno di tuttologi che vendono corsi o competenze senza aver mai messo in pratica nulla di ciò che dicono.

Come consulente, dovrai semplicemente applicare le tue conoscenze, le tue capacità e l’esperienza per aiutare i clienti a risolvere un problema in quel settore.

Ciò potrà darti, a sua volta, ulteriore esperienza e competenze pratiche nel mondo del digital.

Si può fare tutto e con poco, ma il vero obiettivo deve essere ottenere risultati.

La cosa più importante per fare consulenza è testare, davvero, il mercato.

Non c’è valore nei professionisti se non c’è sperimentazione, se non ci si sporcano le mani…

Il mercato digitale è ancora in espansione, sempre più aziende dovranno fare questo passo se non lo hanno ancora fatto.

Ecco perché dovresti approfondire alcune delle competenze di cui abbiamo parlato in questa guida…

Nel corso Business Genetics acquisisci le competenze del futuro e potrai operare nel mercato digitale per te, la tua attività o per gli altri.

Come iniziare e cosa evitare per guadagnare online

Siamo quasi giunti alla conclusione di questo piccolo grande percorso, attraverso mindset e competenze per lavorare online.

Possiamo andare a riepilogare alcuni punti, sperando che i semi, sin qui disseminati, possano far germogliare qualcosa.

Un’idea di business, la voglia di acquisire competenze o semplicemente risvegliare la voglia di fare, anche in chi è già un pezzo avanti con i suoi business.

Ecco cosa bisogna fare per sviluppare un’attività online che porti un guadagno:

  • Acquisisci le giuste competenze. Lo abbiamo detto in tutte le salse: acquisire competenze digitali è fondamentale, per il futuro. Copywriting, advertising, competenze grafiche sono solo alcune delle principali che dovresti sviluppare. Attualmente, è fondamentale avere una o più competenze verticali, avendo anche delle conoscenze generali di tutto il resto.
    Un ottimo esempio è la formazione T, ovvero conoscere tutto e specializzarsi su una determinata branca del digital marketing.In questo modo, avrai coscienza anche del lavoro che dovranno fare gli altri e potrai capirli e supportarli al meglio, in un lavoro in team.

Ricordati che sviluppare competenze non significa solo studiare, accatastare   informazioni che dimenticherai due giorni dopo. Vuol dire mettere in pratica…

  • Fai pratica su progetti tuoi o gestendo i primi clienti. Anche in questo caso, abbiamo più volte detto come è importante fare pratica su progetti personali o di clienti amici, a cui proporsi per testare le competenze acquisite. Non aver paura di proporti o di non saper fare le cose. Se sperimenti su un’attività tua o sul tuo personal branding avrai modo di testare e poi applicare strategie per gli altri. Tutte le grandi idee sono cominciate nel garage di casa o in cameretta…Inizia da ciò che ami fare e in cui sei bravo. Cogli un’opportunità che ti offre il mercato, fanne una vocazione e fatti pagare per quello che fai bene e ami fare.

    IKIGAI, ti dice qualcosa?

    Inizia sfruttando una skill che già possiedi, come la scrittura, l’editing, la fotografia e così via.

Prenditi del tempo per affinare la tua arte e costruire il tuo business, lavorerai sulla crescita dei tuoi clienti e della reputazione.

Sarà proprio lavorando sulla tua reputazione che la lista dei clienti crescerà….

  • Concentrati su una cosa per volta. Un altro concetto fondamentale, di cui abbiamo parlato, senza menzionarlo esplicitamente è la consistenza, la concretezza. Andare al dunque e raggiungere risultati, passa inevitabilmente, per fare delle scelte. Il discorso degli opportunity seeker, in effetti, è riconducibile all’assenza di concretezza.Può darsi che si raggiungano dei risultati ma, spesso, non sono a lungo termine e non servono a seminare bene per raccogliere frutti duraturi…

    Se il tuo obiettivo è guadagnare online, devi scegliere una cosa sola.
    Seguirla in modo maniacale, mettendoci passione e dedizione, facendo rinunce e lottando per difenderla da critiche e sconforto.

    Solo in questo modo riuscirai…

    Ecco perché creare una community profittevole richiede tempo, così come avere un blog che faccia grandi numeri o avere un canale youtube attivo e profittevole.

    Pazienza e concretezza sono le parole chiave…

A prescindere che tu scelga il dropshipping, l’affiliate marketing, il blog o fare consulenze, l’importante è fare una cosa sola in modo da raggiungere risultati concreti.

Ecco cosa vuol dire dare consistenza. Dare un senso a qualcosa che altrimenti sarebbe fine a se stessa e che, a lungo andare, potrebbe scemare.

  • Evita di inseguire sempre nuove opportunità di guadagno facile. Sapersi rinnovare per crescere è un altro modo di dare consistenza alle proprie idee e alle proprie attività. Questo non vuol dire stravolgere del tutto i piani perché le cose non vanno bene, ma solo aggiustare il tiro e trovare un nuovo modo di farle funzionare…Ricordi? Se non ti dai il tempo di fallire, non hai fallito. Hai solo mollato troppo presto…Non esiste una ricetta per il successo e il guadagno online, ma una buona rotta potrebbe essere: elimina le opportunità e concentrati solo su UNA cosa di queste. Potrai, certamente, analizzare meglio e raggiungere più risultati.
  • Sii paziente e punta alla consistenza. Costruisci, mattone dopo mattone, la tua reputazione fatta di successi e insuccessi, clienti contenti e clienti perplessi. Tutto ti servirà. Abbi pazienza e punta alla concretezza, abbandona tutto quello che può essere d’intralcio o le idee effimere che non porteranno a nulla. Focalizza quell’unica cosa che ti importa e che non vorrai abbandonare…Ti sembrerà un cliché, ma quando si dice che la pazienza è la virtù dei forti, non si sbaglia. Soprattutto nel business.

La gestione di un business non è fatta per gli impazienti.

Anche qualora avessi un ottimo prodotto o servizio o un team perfetto, la tua attività richiederà un impegno a lungo termine.

In un contesto d’affari, la pazienza ci premia con un riconoscimento positivo, vendite migliori, clienti soddisfatti e profitto superiore.

Lavorando per i tuoi obiettivi con dedizione, sarai in grado di sostenere un ritmo che ti permette di cogliere i frutti del tuo lavoro prima del previsto.

Inoltre, la pazienza ti aiuta ad avere la consapevolezza di fermarti un attimo e riflettere sul momento presente.

Costruire un business che supera la prova del tempo, è questa la sfida per guadagnare online nel lungo termine.  Se sai fare qualcosa bene, potrebbe diventare un successo, bisogna dedicarcisi completamente con impegno e determinazione.

Conclusione

In conclusione, comincia a costruire le basi della tua struttura e della tua idea imprenditoriale. Costruisci la tua reputazione e la tua esperienza nel mercato digitale.

Dai ordine al caos di idee che ti tartassa. Scegli una cosa sola e comincia ad acquisire competenze per migliorare la tua idea, il tuo brand. Mettici passione, è l’ingrediente che non basterà mai…

Conosci persone che nutrono le tue stesse ambizioni, fatti contaminare all’interno di un ecosistema che risuoni con le tue vibrazioni, ti a questo proposito ti consigliamo di dare un’occhiata a Marketers Pro.

Con la membership, otterrai anche l’accesso alla Community Privata Marketers, dove condividiamo tips, Masterclass e potrai confrontarti con altri marketers e aspiranti freelancer e imprenditori digitali che parlano la tua stessa lingua.

E ricorda, il valore della sperimentazione, di provare, di fallire, esiste. Cerca di capire quale sia la tua inclinazione caratteriale, le tue passioni, le tue competenze che possono essere creative o tecniche.

Sbaglia, tanto. Solo lì inizierai a conoscere te stesso, quali sono i tuoi obiettivi, chi vuoi diventare. Il valore ultimo sarà la costruzione di qualcosa di consistente.
Sii paziente, creativo e concreto. Prova diverse attività, scopri quella adatta a te. Non aver paura di sbagliare ma impara a fallire.

Solo così potrai costruire qualcosa di tangibile e consistente che può portarti ai successi, grandi e piccoli, e a guadagnare online.

Buon business!

Accedi a Marketers

Non hai un account? Iscriviti adesso.

Iscriviti gratuitamente a Marketers o accedi per utilizzare questa funzione. Riceverai anche 20/80, la nostra newsletter con strategie e notizie di marketing e business.

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Bundle Metodo Marketers

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Metodo Marketers