Come aprire un negozio online nel 2023: piattaforme + strategia in 11 step

Come aprire un negozio online nel 2023: piattaforme + strategia in 11 step

Se stai pensando di aprire un negozio online, sappi che nel 2022 chi ha investito in questa attività non se n’è pentito. E sembrerebbe che questo trend di crescita si stia già ripetendo nel 2023 (e continuerà ad essere in forte crescita).

Vendere prodotti online è stata la soluzione che moltissime persone hanno adottato negli ultimi anni per iniziare un nuovo business o per ampliarne uno già esistente, come nel caso di un negozio fisico.

Se sei scoraggiato perché hai paura dei grandi colossi di e-commerce come Amazon, non preoccuparti!

C’è ancora spazio per i piccoli negozi online!

Aprire un negozio online può essere estremamente vantaggioso, perché ti basterà avere un e-commerce o un marketplace, qualcosa da vendere e una buona strategia di marketing.

Ma chi siamo noi per dirti questo?

Siamo Marketers, un gruppo di aziende che si occupa di accelerare business digitali di imprenditori, personal brand e celebrity.

Ma non solo.

Da più di cinque anni ci occupiamo di lanciare dei prodotti digitali per la nostra azienda, come i nostri corsi di formazione, ma anche di gestire e-commerce per i nostri partner commerciali come Ketofood (prodotti pensati per chi segue la dieta chetogenica) o Selvatica di Giulia Calcaterra con la nostra società Marketers Accelerator.

ecommerce selvatica di giulia calcaterra

La nostra missione è fornire le conoscenze, le strategie e gli strumenti necessari per ottenere risultati tangibili nel tuo percorso imprenditoriale.

Per rimanere sempre aggiornati sulle competenze e novità richieste dal mercato, stiamo lavorando a nuovi progetti con focus sugli ecommerce. Prossimamente ci saranno novità e, se vuoi riceverle, clicca qui e lascia la tua emai.

In questo articolo ti aiuteremo a capire come aprire un negozio online nel 2023. Vedremo quale piattaforma scegliere e gli 11 step fondamentali per iniziare a lavorare con il tuo ecommerce.

Pronto per iniziare?

Cominciamo!

Cosa fare per aprire un negozio online? Ecco ciò che serve

Se non lo sai, sappi che il mondo degli e-commerce può fornirti un’infinita opportunità di business.

Se hai il sogno di aprire il tuo negozio online, questa guida può aiutarti.

La prima cosa da prendere in considerazione, è la forma giuridica del tuo negozio online. Ad esempio, puoi scegliere se lavorare come autonomo o creare una società.

Ma una volta scelta la forma giuridica cosa fare?

Devi registrare la tua attività e ottenere una partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate. Questo passaggio ti permetterà di operare legalmente e di emettere fatture per le vendite effettuate.

Inoltre, è necessario che tu scelga un codice ATECO (classificazione delle attività economiche), che corrisponda al tipo di prodotti che venderai.

Se ti interessa avere maggiori informazioni su come gestire la propria partita iva in modo facile e veloce, ti consiglio di leggere questa guida che abbiamo scritto.

Ti aiuterà a scegliere la soluzione migliore per te, così potrai focalizzarti sul tuo lavoro e rilassarti sulla burocrazia.

Ma ora, se stai leggendo questo articolo, immagino che ti starai chiedendo quanto costa aprire un negozio online.

Te lo spiego subito.

Quanto costa aprire uno shop online?

Quando si considera di aprire uno shop online, è naturale chiedersi quali siano i costi di gestione da considerare

Ci sono alcuni costi che possono variare in base alla dimensione e alla complessità del tuo progetto, ma esistono anche alcune spese fisse da considerare.

Innanzitutto, devi sapere che ci sono i costi amministrativi, che includono le spese per la gestione della partita IVA e l’iscrizione alla camera di commercio.

Per avere un quadro generale delle spese che dovrai sostenere puoi prenotare una consulenza gratuita con Fiscozen, il servizio online per la gestione della Partita IVA che oltre ad un commercialista dedicato e alla fatturazione anche elettronica illimitata, offre un calcolatore delle tasse in tempo reale.

Puoi prenotare una prima consulenza gratuita da qui.

Oltre ai costi amministrativi, sono presenti anche dei costi di realizzazione e gestione dell’e-commerce, tra i quali uno dei costi iniziali è quello legato alla piattaforma di e-commerce che sceglierai di utilizzare.

Altri costi di realizzazione possono includere la personalizzazione del sito web, il design, l’acquisto del dominio e l’hosting del sito web.

Una volta che il tuo negozio online è operativo, ci sono costi continui che devi tenere in considerazione, come l’acquisto di immagini o contenuti visivi per il tuo sito web, le spese di marketing o i servizi di spedizione.

Ma è possibile aprire un negozio online gratuitamente?

La risposta è no! 

Tuttavia esistono piattaforme che possono offrire piani o trial gratuiti, ma avrai bisogno di un nome dominio e di un hosting (che comportano dei costi).

Inoltre, le funzionalità limitate dei piani gratuiti potrebbero non essere sufficienti per gestire un’attività di e-commerce in modo efficace.

Ricorda che è importante considerare i costi come un investimento per il tuo business. Una presenza professionale e ben curata aumenterà la fiducia dei clienti e le possibilità di successo nel lungo termine.

Se sei arrivato fin qui, ti starai domandando quale piattaforma scegliere per iniziare.

Qual è la migliore piattaforma per aprire un e-commerce?

Ora è arrivato il momento di prendere una decisione importante: quale piattaforma scegliere. 

Nel nostro blog abbiamo recensito varie piattaforme, tra cui WoocommercePrestashop Magento.

Oggi, con Marketers Accelerator, creiamo un ecosistema di crescita e di accelerazione per le aziende che vogliono scalare il proprio business digitale.

Aiutiamo le aziende a scalare il loro business e-commerce attraverso strategie di marketing personalizzate. Il nostro team di esperti lavora a stretto contatto con i clienti per sviluppare e implementare strategie che guidano una crescita sostenibile

Per questo motivo, la piattaforma che consigliamo e utilizziamo di più è Shopify, una tra le più scelte da molti imprenditori online, leader nel settore perché offre una vasta gamma di funzionalità e strumenti per creare e gestire un negozio online di successo.

Viene apprezzata per la sua facilità d’uso, la sua scalabilità e l’ampia varietà dei plugin e temi disponibili.

L’interfaccia intuitiva ti guiderà attraverso il processo di configurazione, consentendo di personalizzare facilmente l’aspetto grafico, gestire l’inventario e aggiungere i prodotti.

aprire negozio online con shopify

Inoltre, potrai scegliere tra i vari layout che si adattano di più al tuo brand, permettendoti di adattare l’aspetto del tuo negozio online alle tue esigenze specifiche.

Un altro vantaggio di Shopify è la vasta scelta di app e plugin, perchè hai a disposizione un’ampia selezione di strumenti aggiuntivi che puoi integrare nel tuo negozio. Questo ti permette di aggiungere strumenti di marketing, gestione delle spedizioni, opzioni di pagamento e molto altro.

Infine, ci sono esperti di Shopify che possono fornirti assistenza e consulenza personalizzata per ottimizzare le prestazioni del tuo negozio e raggiungere i tuoi obiettivi di business. Inoltre, offre un servizio clienti che è pronto ad aiutarti con eventuali domande o problemi che potresti incontrare.

Ora che abbiamo parlato in linea generale del mondo degli ecommerce, sappi che stiamo lavorando a nuovi progetti per chi vuole formarsi sugli e-commerce. Prossimamente ci saranno novità e, se vuoi riceverle, clicca qui e lascia la tua e-mail.

Se sei arrivato fin qui, continua a leggere per scoprire come aprire un negozio con Shopify.

Come aprire un negozio online Shopify?

Se stai pensando di aprire un negozio online con Shopify, hai fatto un’ottima scelta. Questa piattaforma di e-commerce è una delle più popolari e affidabili sul mercato, ideale per aiutarti a costruire il tuo business online.

Per approfondire l'argomento, ti invito a leggere questo case study in cui spieghiamo come costruire uno store Shopify in 5 step pratici. Questo articolo ti fornirà preziose informazioni e istruzioni per avviare la tua attività con successo.

Se non hai familiarità con Shopify e non hai il tempo per affrontare il processo da solo, rivolgersi a un'agenzia specializzata come Tunca può essere la soluzione ideale.

Tunca è partner e Shopify Expert, offre servizi di negozio online, adattandosi alle tue esigenze specifiche. Puoi contare sulla loro esperienza e competenza per creare un negozio online professionale e di successo.

tunca agenzia shopify expert

Per aprire un negozio online, dovrai pianificare (in anticipo) la struttura del tuo negozio e definire i tuoi obiettivi.

Successivamente, dovrai configurare Shopify. Questo include l’acquisto del nome di dominio, la configurazione dell’hosting e l’installazione della piattaforma Shopify.

Se non ti senti abbastanza pronto, uno dei vantaggi di lavorare con Tunca è proprio questo: ti guideranno attraverso ogni fase del processo.

Si occuperanno di caricare i prodotti sul tuo negozio, impostare le opzioni di pagamento e di spedizione, e configurare le impostazioni di base.

Tunca si prenderà cura anche dell'aspetto SEO del tuo negozio, ottimizzando il tuo sito per una migliore visibilità sui motori di ricerca.

Se stai ancora leggendo, ora parleremo degli 11 step per aprire un negozio online.

Come aprire un negozio online da zero in 11 step

Aprire un negozio online può essere un'opportunità eccitante per avviare il tuo business e raggiungere un pubblico sempre più ampio.

Il processo può sembrare complesso e pieno di sfide, soprattutto se sei alle prime armi.

Ma non preoccuparti, siamo qui per guidarti attraverso gli 11 step fondamentali per aprire un negozio online da zero.

Dall'analisi di mercato alla scelta della piattaforma di e-commerce, dalla definizione del brand alla cura della customer experience, imparerai tutto ciò che serve per avviare con successo il tuo negozio online.

Preparati a trasformare la tua idea imprenditoriale in una realtà digitale, pronta per conquistare il mondo dell'e-commerce.

1 Analizza il mercato e trova la nicchia giusta

Quando vuoi iniziare ad aprire un negozio online, la prima cosa da fare è una ricerca approfondita.

Devi conoscere il settore in cui vuoi vedere il tuo prodotto. Se sei appassionato di sport, di moda, di botanica, non devi vendere solo ciò che piace a te, ma ciò che piace e può essere utile al tuo pubblico.

Questa strategia si chiama trovare la propria nicchia di mercato, dove devi fare una ricerca approfondita di un mercato per poter identificare i clienti, in modo da avere un punto di riferimento. Ad esempio, Ketofood si rivolge a chi cerca una dieta chetogenica e low carb; mentre Selvatica di Giulia Calcaterra si rivolge a chi ama lo sport e lo stile di vita di Giulia.

Non cercare fin da subito di competere con i grandi brand online. 

Se sei nuovo puoi scegliere prodotti particolarmente ricercati e difficili da trovare nei grandi ecommerce. Questo è proprio il caso di Ketofood. Facevano fatica a trovare il prodotto da loro ricercato, così hanno deciso di crearlo loro.

Provare a chiedere ad amici e parenti, potrebbe essere un ottimo modo per capire dei bisogni che incontrano le persone vicino a te, che nemmeno avevi preso in considerazione fino a questo momento.

Uno strumento che può esserti utile è Google Trends, per verificare l’interesse delle persone, in base all’area geografica verso alcuni prodotti in un determinato periodo di tempo.

Ovviamente non basta una ricerca di qualche minuto, ma deve essere approfondita a tutti i possibili canali di vendita.

Infine, non dimenticarti dei social network. Esistono tanti gruppi Facebook, nei quali potresti trovare informazioni preziose o punti di vista differenti dal tuo.

Un social network che in Italia è molto sottovalutato, ma oltreoceano è molto gettonato è Pinterest. Può aiutarti ad avere molte idee per il tuo progetto imprenditoriale, basta scrivere nella barra di ricerca il nome della nicchia + oggetto da vendere.

pinterest

Come ultimo consiglio, vogliamo ricordarti che per fare una ricerca preliminare sul mercato in cui vuoi operare puoi utilizzare anche l’Intelligenza Artificiale e in questa guida dedicata a ChatGPT ti spieghiamo come fare.

Da mesi, Marketers ha condotto migliaia di test, formato i team interni con le strategie apprese e applicate su progetti reali per clienti reali.

Grazie a Emanuele Amodeo, Presidente di Marketers Accelerator ed Elio Amato, Direttore marketing di Marketers Accelerator è nato AI4Marketers, il nostro primo corso sull’intelligenza artificiale applicata al marketing. Potrai imparare a scrivere prompt efficaci, generale copy per le tue ads, automatizzare il marketing creando i tuoi tool proprietari (anche se non sai scrivere in codice).

Iscriviti alla lista di attesa di AI4Marketers, per rimanere informato sulla prossima edizione!

2 Osserva e studia i tuoi potenziali competitor

Come ogni impresa, l’obiettivo del tuo negozio è vendere i tuoi prodotti.

Per farlo puoi utilizzare diverse strategie di marketing che hanno l’obiettivo di aumentare il tasso di conversione.

Per metterle in pratica hai bisogno di conoscere i tuoi competitor.

Devi osservare e scoprire a quanto vendono i loro prodotti, quanto investono snella ads e la loro strategia.

Per farlo, puoi iniziare ad osservare e scoprire a quanto vendono i loro prodotti, quanto investono nelle campagne pubblicitarie (ads) e quale strategia stanno adottando per ottenere successo nel loro settore.

Puoi iniziare ad utilizzare alcuni strumenti SEO come SEOzoom e Semrush per analizzare le pagine dei competitor con maggior traffico e capire quali parole chiave utilizzano per posizionarsi nei risultati di ricerca. Questo ti darà preziose informazioni su quali prodotti stanno promuovendo e su quali aspetti del loro business stanno concentrando gli sforzi.

semrush tool seo

Inoltre, puoi monitorare le attività dei competitor sui social network per capire quali contenuti stanno attirando l'attenzione dei loro follower e come coinvolgono il pubblico online.

Utilizzando queste informazioni, puoi adattare la tua strategia di marketing e migliorare la tua offerta di prodotti. Puoi identificare nuove opportunità di business, creare contenuti mirati e implementare campagne pubblicitarie più efficaci.

Prendi il controllo della tua attività online e preparati a raggiungere nuovi traguardi con una strategia di marketing intelligente e basata sui dati.

3 Crea e definisci il brand del tuo shop online

Una volta effettuata l’analisi di mercato e dei tuoi competitor è arrivato il momento di passare alla parte pratica.

Per farlo ci sono tre passi da compiere:

  • Disegna un logo che rispecchi il tuo brand.
  • Definisci la tua brand identity.
  • Pensa alla comunicazione e al pay off con cui presentarti.

Creare e definire il brand del tuo negozio online è un passo cruciale per differenziarti dalla concorrenza e costruire un'identità forte.

Una delle prime cose da fare è disegnare un logo che rappresenti il tuo brand in modo unico e distintivo. Il logo dovrebbe essere semplice, memorabile, senza tempo, versatile e appropriato al tuo settore.

Per creare un logo efficace, considera l'analisi del pubblico che hai svolto in precedenza. Chiediti quale messaggio vuoi comunicare e quali sensazioni desideri trasmettere ai tuoi clienti. Queste informazioni ti aiuteranno a definire il tono e lo stile del tuo logo.

Oltre al logo, è importante definire la tua brand identity, che comprende tutti gli elementi visivi che rappresentano il tuo brand. Include i colori che utilizzi, il design del tuo sito web e degli altri materiali di marketing.

Mantieni una coerenza visiva in tutta la tua comunicazione (dal tuo ecommerce, al tuo sito web, ai social fino alle tue brochure) per creare un'esperienza coerente per i tuoi clienti.

Se non hai competenze grafiche, puoi considerare di affidarti a un graphic designer per creare il tuo logo e definire la tua brand identity. Un designer esperto può aiutarti a tradurre la tua visione in un design grafico efficace che cattura l'essenza del tuo brand.

Oltre al logo e alla brand identity, un altro elemento importante da definire è lo il payoff del tuo brand. Questa è una frase breve e incisiva che racconta chi sei e cosa offri ai tuoi clienti. Cerca di rendere il tuo payoff ispirante e coinvolgente, in modo da catturare l'attenzione e creare un'impressione duratura nella mente delle persone.

Tieni a mente che la creazione del brand è un processo continuo e richiede cura e attenzione costanti.

Nel corso del tempo, misura in modo costante l'efficacia del tuo brand attraverso il feedback dei clienti e i dati di vendita, e apporta modifiche e miglioramenti se necessario.

Ora è arrivato il momento di parlare anche della parte finanziaria.

4 Realizza un business plan per la parte finanziaria

Il business plan è un documento interno che viene scritto per valutare la fattibilità della tua idea imprenditoriale. Al suo interno dovrai presentare l’azienda, i prodotti/servizi che offre, i vertici, lo staff aziendale, il modello operativo e quali sono i guadagni previsti.

La stesura del business plan è un passaggio fondamentale che ti permetterà di avere un’idea più chiara del tuo progetto coinvolgendo ogni settore della vostra azienda.

Il tuo business plan dovrà avere la seguente struttura:

  • Executive summary, cioè il sommario del vostro piano imprenditoriale.
  • Informazioni sull’azienda, la descrizione della tua azienda (struttura aziendale, il settore in cui operare, gli obiettivi, i valori, ecc.).
  • Analisi di mercato, che ti consentirà di studiare i competitor e le dimensioni del mercato per posizionare al meglio la tua azienda.
  • Prodotti e servizi, cioè una descrizione dei prodotti o servizi che offri. Questo punto sarà utile per correggere eventuali errori di valutazione e per definire la giusta clientela, attraverso la giusta segmentazione.
  • Strategia di marketing, dove attraverso lo studio del pubblico e i tuoi prodotti inizi ad applicare le regole del marketing orientate alla vendita.
  • Piano logistico e gestionale, importante per definire i fornitori, le attrezzature, i tempi di consegna.
  • Piano finanziario, importante anche se non ti rivolgi a dei finanziatori. Il futuro del tuo ecommerce dipende proprio dai risultati economici.

5 Scegli la piattaforma e-commerce adatta al tuo business

Come abbiamo detto prima, scegliere la piattaforma di e-commerce giusta è un passo fondamentale per aprire il tuo negozio online.

Ci sono diverse opzioni disponibili, ma è importante selezionare quella più adatta alle tue esigenze specifiche.

Ecco cinque punti da considerare quando scegli la piattaforma e-commerce per il tuo business:

  1. Scalabilità: pensa alla crescita futura del tuo negozio online. La piattaforma che scegli dovrebbe essere in grado di gestire un aumento del traffico e delle vendite senza problemi.
  2. Funzionalità: valuta attentamente le funzionalità offerte dalla piattaforma e-commerce.
  3. Facilità d'uso: la piattaforma dovrebbe essere intuitiva e facile da utilizzare, sia per te che per i tuoi clienti. Assicurati che abbia un'interfaccia user-friendly e che offra strumenti di personalizzazione per adattare il design del tuo negozio alle tue preferenze.
  4. Supporto e assistenza: verifica se la piattaforma offre un supporto clienti reattivo e un'ampia documentazione per rispondere alle tue domande o risolvere eventuali problemi che potresti incontrare.
  5. Costi: considera i costi associati all'utilizzo della piattaforma. Valuta le commissioni di transazione, le tariffe mensili o annuali, e se ci sono costi aggiuntivi per funzionalità extra o servizi di hosting.

Sappiamo che tutti questi argomenti possono spaventare, specialmente se si è alle prime esperienze e non si sa bene da dove partire. Noi di Marketers, per aiutare imprenditori, professionisti e studenti, stiamo lavorando per creare un corso a tema e-commerce. Per rimanere aggiornato, clicca qui e lascia la tua email.

6 Cura la struttura, la SEO e la UX del tuo e-commerce

Tieni bene a mente che la struttura, la SEO (Search Engine Optimization) e l'UX (User Experience) sono elementi fondamentali per il successo del tuo negozio online.

Se ti concentrerai su questi aspetti potrai raggiungere una migliore visibilità sui motori di ricerca e offrire un'esperienza di acquisto positiva ai tuoi clienti.

La struttura del tuo sito web è importante per la navigazione facile e intuitiva dei visitatori. Assicurati che il tuo sito abbia una gerarchia di pagine logica e una struttura di menù chiara.

Organizza i prodotti in categorie e sottocategorie coerenti e utilizza una struttura di URL pulita e comprensibile.

Ad esempio, nell’e-commerce di Ketofood abbiamo organizzato il menù per sezioni, dove all'occorrenza è possibile vedere le sue sottocategorie.

menu ecommerce ketofood

Oltre alla struttura del tuo sito è fondamentale implementare una strategia SEO per il tuo e-commerce. Questo ti aiuterà ad aumentare la visibilità del tuo negozio online sui motori di ricerca.

Fai una ricerca di parole chiave pertinenti per il tuo settore e ottimizza i contenuti delle tue pagine e dei tuoi prodotti.

Utilizza meta tag, titoli e descrizioni per rendere il tuo sito web facilmente rintracciabile dai motori di ricerca.

All’interno del nostro blog abbiamo scritto una guida dedicata alla strategia SEO per l’ecommerce, dove potrai leggere e mettere in pratica le nostre 10 tecniche pratiche per una strategia Seo come un vero PRO.

Se vuoi approfondire l’argomento SEO ti consigliamo di guardare subito il corso SEO FundamentalsFrancesco Ragusa, direttore SEO di Marketers Company, che ti guiderà in un percorso di 7 video lezioni per aiutarti a muovere i tuoi primi passi nel mondo della SEO.

Il percorso lo trovi all’interno di Marketers Pro, la nostra community privata che ti permetterà di potenziare le tue competenze di digital marketing a 360° e di conoscere altri marketers e content creator con cui condividere la tua crescita.

Ma ora andiamo avanti.

È fondamentale anche migliorare l'esperienza utente (UX), per coinvolgere i visitatori del tuo shop e convertirli in clienti.

Assicurati che il tuo sito web abbia un design intuitivo e responsive, che si adatti a diverse dimensioni di schermo e dispositivi. Riduci i tempi di caricamento delle pagine, ottimizza il layout e facilita la navigazione tra i prodotti.

Se tutte queste cose da fare ti sembrano troppe, ricorda che curare la struttura, la SEO e migliorare l'UX del sito web richiede tempo e attenzione, ma può fare la differenza nel successo del tuo negozio online.

Una struttura ben organizzata, una buona ottimizzazione SEO e un’ux di qualità possono migliorare la visibilità del tuo negozio, aumentare il traffico e generare più conversioni.

Prendi in considerazione l'implementazione di queste pratiche e continua a monitorare le prestazioni del tuo negozio online. 

7 Pianifica la tua strategia di marketing e il budget da allocare

Ora è giunto il momento di pianificare la tua strategia di marketing e il budget da allocare. Questi sono passaggi fondamentali per promuovere il tuo ecommerce e raggiungere il tuo pubblico di riferimento.

Per qualsiasi strategia di marketing e per capire quanto budget investire è fondamentale conoscere il tuo target di mercato di riferimento. Devi capire chi è il tuo cliente ideale, i suoi interessi, le sue esigenze e i comportamenti di acquisto.

Queste vengono definite buyer personas, cioè delle rappresentazioni fittizie del tuo cliente “perfetto”, create sulla base dei dati raccolti attraverso sondaggi o interviste, tenendo conto delle loro caratteristiche socio-demografiche, psicografiche e comportamentali ma anche di dati, citazioni e modi di dire che possono essere utili per creare prodotti/servizi.

In questo modo avrai informazioni dettagliate che ti aiuteranno a costruire messaggi efficaci che risuonano con i valori del tuo pubblico.

Poi chiediti quali sono i tuoi obiettivi di marketing. Quando inizi un viaggio imprenditoriale con il tuo ecommerce, applicando delle strategie di marketing devi avere chiaro il tuo obiettivo: vuoi aumentare l'awareness del tuo brand? aumentare le vendite?

Prima di andare avanti devi definire in maniera chiara i tuoi obiettivi in modo da poter pianificare le tue attività di marketing in base a essi.

Ricorda che ogni business è diverso, e per questo motivo ci sono diverse strategie di marketing, che possono essere l’advertising online, l’email marketing e il funnel marketing in generale, il social media marketing e altro ancora.

Quindi cerca di capire quali di queste strategie sono più adatte al tuo business e quali ti consentono di raggiungere il tuo pubblico in modo efficace.

Ricorda che non ha senso focalizzarsi su una determinata strategia solo perché tutti gli altri lo fanno se a te non porta risultati.

Un punto cruciale per il tuo business, è iniziare a stabilire un budget di marketing, cioè quanto puoi permetterti di spendere per il tuo marketing. Devi includere anche tutte le spese necessarie, ad esempio la pubblicità, gli strumenti di marketing, ecc.

In questa fase dovrai allocare il budget in base alle strategie di marketing che hai selezionato e cerca di mantenere un equilibrio tra l’investimento e il ritorno economico.

Se al momento non hai la possibilità di investire su un professionista, noi di Marketers abbiamo creato un corso per insegnarti a creare landing page e piccoli funnel. Con il corso Lead Generation e il corso di Marketing Automation, i nostri Elio Amato, Direttore Marketing di Marketers, Emanuele Amodeo, Presidente di Marketers Accelerator e Omar Bragantini, Head of Growth, ti aiuteranno a trasformare traffico e follower in profitti per il tuo business.

Arrivati a questo punto, è importante monitorare e misurare i risultati delle tue attività di marketing. Per farlo, puoi usare strumenti di analisi per raccogliere dati sul numero di persone che hanno visitato il tuo sito web, le conversioni e altre metriche.

Leggendo questi dati potrai valutare l’efficacia delle tue strategie e a prendere decisioni per ottimizzare le tue future strategie.

Infine, fai regolari aggiornamenti e ottimizza costantemente le tue strategie. Il marketing non è sempre uguale, cambia. Per questo è importante tenere traccia delle tendenze di mercato, delle nuove opportunità e dei feedback ricevuti dagli utenti.

In base a queste informazioni, aggiorna e ottimizza la tua strategia di marketing allineandoti ai risultati che ottieni e alle opportunità che si presentano.

8 Imposta e cura la gestione di spedizioni e resi

Un aspetto da non trascurare negli e-commerce è la cura della gestione delle spedizioni e dei resi per garantire un'esperienza di acquisto positiva ai clienti del tuo negozio online.

Una gestione efficiente delle spedizioni e dei resi può contribuire a migliorare la soddisfazione del cliente, a fidelizzare i clienti esistenti e ad attirarne di nuovi.

Si possono seguire alcune best-practice, da non considerare mai per scontate.

Per prima cosa devi identificare partner di spedizioni affidabili e convenienti che possano consegnare i tuoi prodotti in modo rapido e sicuro.

Valuta tutte le opzioni disponibili, compresi corrieri nazionali e internazionali, e confronta i loro servizi, i costi e i tempi di consegna.

Assicurati di offrire diverse opzioni di spedizione ai tuoi clienti, tra cui spedizione standard, express e la tracciabilità.

Successivamente, configura le opzioni di spedizione nel modo più accurato possibile. In questo caso, stabilisci le tariffe di spedizione in base al peso, alle dimensioni e alla destinazione del pacchetto.

Assicurati di fornire informazioni chiare sulle tempistiche di consegna, le politiche di spedizione e le eventuali restrizioni geografiche.

Non dimenticarti di offrire un tracking dei prodotti, sicuramente i tuoi clienti apprezzano la possibilità di tracciare lo stato delle loro spedizioni, in modo che possano monitorare il progresso delle loro consegne.

Comunica loro i dettagli del tracking e invia notifiche di aggiornamento quando il pacco viene spedito e consegnato.

Includi anche una politica di reso chiara e facile da comprendere per i tuoi clienti.

Inoltre, assicurati che i clienti siano consapevoli dei termini e delle condizioni per i resi, inclusi i tempi di restituzione, le modalità di restituzione e le eventuali spese aggiuntive.

Semplifica il processo di restituzione fornendo etichette di reso prepagate o facilitando la richiesta di reso tramite il tuo sito web.

Se sei intenzionato a aprire un negozio online, devi imparare ad ascoltare attentamente i feedback dei tuoi clienti riguardo alle spedizioni e ai resi. In questo modo, raccogliendo informazioni sulle esperienze di spedizioni e restituzioni di clienti potrai migliorare costante i tuoi servizi.

Infine, mantieni una comunicazione costante con i clienti riguardo alle loro spedizioni e resi, come ad esempio invia una notifica di conferma spedizione, avvisi di ritardo e conferme di ricezione dei resi.

Puoi considerare di fornire un servizio clienti reattivo e disponibile per rispondere alle domande e alle preoccupazioni dei clienti in merito alle spedizioni e ai resi.

Ricordati che una gestione efficiente delle spedizioni e dei resi può contribuire a costruire una reputazione positiva per il tuo negozio online.

Prenditi cura di questi aspetti importanti per garantire che i tuoi clienti abbiano un'esperienza di acquisto soddisfacente e che ritornino per futuri acquisti.

9 Analizza le statistiche e intercetta i trend in anticipo

L'analisi delle statistiche e l‘intercettazione dei trend in anticipo sono strategie fondamentali per mantenere il tuo negozio online al passo con i cambiamenti del mercato e per prendere decisioni informate per il futuro.

Come abbiamo già detto, monitorare e comprendere i dati ti permette di adattare le tue strategie di marketing, migliorare l'esperienza del cliente e guidare la crescita del tuo business.

Per analizzare le statistiche, puoi utilizzare alcuni strumenti di analisi come Google Analytics, che ti permette di raccogliere informazioni sul traffico sul sito, le conversioni e altro ancora.

Puoi fare una ricerca anche con Google Trends, che ti consente di indagare le tendenze di ricerca degli utenti in tutto il mondo. Attraverso questo strumento è possibile conoscere quali sono le parole chiave più ricercate e i temi più popolari in un determinato periodo di tempo.

Molto spesso viene dato per scontato (o addirittura non viene utilizzato). Se vuoi migliorare il tuo business per l’analisi di mercato e la ricerca di trend, ti consiglio di leggere la nostra guida su Google Trends.

google trends

Una buona pratica è quella di monitorare e identificare le metriche chiave rilevanti per il tuo negozio online, come ad esempio il tasso di conversione, il valore medio dell'ordine, il tempo medio di permanenza sul sito ecc.

Il lavoro di monitoraggio regolare ti aiuterà a identificare eventuali cambiamenti significativi e capire cosa sta funzionando e cosa potrebbe essere migliorato.

Un’attività fondamentale è l’analisi dei dati dei clienti, come ad esempio il comportamento di acquisto, le preferenze di prodotto e le abitudini di navigazione. In questo modo, capirai meglio il tuo pubblico di riferimento e a creare offerte e promozioni personalizzate per aumentare le vendite e la fidelizzazione dei clienti.

È molto importante tenere d'occhio le tendenze del settore e del mercato in cui operi. Inizia a leggere le pubblicazioni di settore, partecipa a conferenze e segui gli influencer nel tuo campo per rimanere aggiornato sulle ultime novità.

Essere consapevoli delle tendenze emergenti ti consente di anticipare le esigenze dei clienti e di adattare la tua strategia di marketing di conseguenza.

Una cosa molto importante da fare nel mondo del marketing sono i test. Anche in questo caso non aver paura di sperimentare nuove strategie di marketing e di testare diverse idee.

Utilizza test A/B per confrontare diverse varianti di pagine web, annunci o email marketing per capire cosa funziona meglio. I risultati dei test ti daranno informazioni preziose per prendere decisioni basate sui dati e ottimizzare le tue strategie di marketing.

Con il corso Marketing AutomationOmar Bragantini, Head of Growth di Marketers Accelerator, ti guiderà in un percorso di 9 videolezioni, aiutandoti a creare un semplice funnel di acquisizione per i tuoi primi contatti, lead o clienti.

Infine è importante monitorare le attività dei tuoi concorrenti. Inizia a osservare le loro strategie di marketing, le offerte speciali e le iniziative promozionali per identificare eventuali opportunità o lacune nel mercato. Questo ti aiuterà a differenziarti e a trovare il tuo vantaggio competitivo.

Ricordati di dedicare regolarmente del tempo all'analisi dei dati, all'interpretazione delle metriche e all'osservazione delle tendenze per prendere decisioni informate e guidare la crescita del tuo negozio online.

10 Struttura un customer care efficiente

Un servizio efficiente e fondamentale per il tuo business è il customer care, in modo da offrire un servizio di supporto e assistenza di qualità ai clienti del tuo negozio online.

Un customer care ben organizzato può aiutarti a soddisfare le esigenze dei clienti, a risolvere i problemi rapidamente e a creare relazioni di fiducia. Questo è un aspetto fondamentale e di vitale importanza per il tuo business che molto spesso viene sottovalutato.

Nel nostro blog, troverai un articolo approfondito sul Customer care che ti invitiamo a leggere, per migliorare il rapporto con il cliente e costruire un ecommerce di successo.

Inizia a scegliere i canali che utilizzerai per il customer care (telefono, email, chat,…) e scegli più opzioni per consentire ai clienti di scegliere il canale che preferiscono.

Successivamenti, investi un team di professionisti e assegna risorse dedicate al customer care, sia in termini di personale che di tempo.

Un consiglio è di implementare anche un sistema di ticketing per tracciare e monitorare le richieste dei clienti. Questo ti aiuterà a garantire che ogni richiesta venga gestita in modo appropriato e tempestivo.

Inoltre, assegna priorità alle richieste in base all'urgenza e tieni traccia del tempo di risposta e di risoluzione.

Una cosa molto importante da fare, che sicuramente verrà notata dai clienti è personalizzare il servizio. Offrire un servizio di customer care personalizzato ti aiuterà a comprendere meglio le loro esigenze/preferenze, in modo da poter pensare a risposte e soluzioni mirate.

Un’ottima pratica è includere delle risorse self-service all’interno del tuo ecommerce come le FAQ, guide online o tutorial video. Questo consente ai clienti di trovare risorse immediate ai loro dubbi e riduce la necessità di contattare direttamente il customer care per problemi comuni.

Ricorda sempre che è estremamente importante ascoltare attentamente i feedback dei clienti e utilizza questi commenti per migliorare continuamente il tuo customer care.

Potresti chiedere ai clienti di fornire feedback attraverso sondaggi, recensioni o valutazioni del servizio.

11 Ottimizza il tuo CR e scala il tuo business

Ottimizzare il tuo tasso di conversione (CRO) e scalare il tuo business sono due obiettivi chiave per aumentare le vendite e il successo del tuo negozio online.

L'ottimizzazione del CRO ti aiuterà a massimizzare il numero di visitatori del tuo sito web che effettuano un'azione desiderata, come ad esempio l'acquisto di un prodotto o l’iscrizione a una newsletter. Allo stesso tempo, la scalabilità del tuo business ti permette di crescere in modo sostenibile e di gestire un volume maggiore di vendite.

Come abbiamo già detto in precedenza, è importante che tu capisca come si comporta il tuo pubblico e in un secondo momento implementare gli A/B test.

Ricordati sempre di testare un elemento alla volta per ottenere risultati più accurati.

Una delle cose più importanti da fare nel tuo negozio online, è ottimizzare le pagine di prodotto. Assicurati che siano ben strutturare, con immagini di qualità, con descrizioni dettagliate, aggiungi le testimonianze dei clienti e recensioni.

Per un’ottimizzazione da vero pro, includi le parole chiave rilevanti nel titolo, nella descrizioni e nei tag.

pagina prodotto ecommerce ketofood

Inoltre, riduci al minimo il numero di passaggi richiesti durante il processo di checkout. Puoi offrire un’esperienza di pagamento facile e sicuro, consentendo ai clienti di effettuare l’acquisto in pochi click.

Un potentissimo strumento di persuasione sono le recensioni e le testimonianze. Mostra le recensioni dei clienti sulla tua pagina di prodotto e sul tuo sito web, incentiva i clienti soddisfatti a lasciare recensioni dopo l'acquisto e considera l'implementazione di programmi di fedeltà o di riferimento per aumentare il coinvolgimento dei clienti.

Se non sai che piattaforma scegliere o hai bisogno di conoscere meglio il magico mondo delle recensioni, ti consigliamo la lettura su come usare Trustpilot per vendere di più grazie alle recensioni.

Una volta che hai acquisito informazioni sui tuoi clienti, investi in ads targettizzate. Approfitta delle opzioni di pubblicità online come quella a pagamento sui motori di ricerca, la pubblicità sui social media e il remarketing per raggiungere il tuo pubblico di riferimento e aumentare le conversioni.

Per scalare il tuo business, valuta la tua capacità di gestire un volume maggiore di vendite. Considera l'automatizzazione dei processi, l'aumento del personale e l'investimento in infrastrutture che supportino la crescita.

In oltre 5 anni, Marketers ha scalato tantissimi business. Un esempio? Abbiamo trasformato dariovignali.net da un semplice blog a un'azienda con decine di collaboratori in remote working e ogni mese scaliamo e sviluppiamo business per conto di altre celebrity e imprenditori, come Yoga Academy di Denise Dellagiacoma, con la più grande scuola di yoga online d’Italia.

All’interno del corso Business Genetics, potrai trovare un modulo intero dedicato alla scalabilità, sul CRO e come monitorare costantemente le metriche chiave del tuo business, tenuti dai nostri docenti che ogni giorno applicano le stesse strategie su progetti di business reali.

Conclusione

Ed eccoci alle conclusioni di questa guida su come aprire un negozio online.

Come abbiamo già detto all’inizio, aprire un negozio online può essere la soluzione ideale per ampliare il tuo business o costruirne uno nuovo.

Abbiamo visto punto per punto cosa serve per aprire un negozio online e gli 11 step da mettere in pratica se parti da zero.

Noi di Marketers, pensiamo che aprire un negozio online sia un‘opportunità straordinaria per gli imprenditori ad ogni livello di esperienza. Inoltre, con l'avvento delle piattaforme di e-commerce come Shopify, è diventato più semplice che mai realizzare i propri sogni di business online.

Se hai bisogno di un’agenzia seria che possa realizzare l’e-commerce Shopify giusto per te, ti consigliamo Tunca, Shopify Expert, una risorsa preziosa per realizzare il tuo negozio online di successo.

Quindi, che tu sia un imprenditore in erba o un veterano dell'e-commerce, non perdere l'opportunità di cogliere i benefici del mondo dei negozi online. Con dedizione, pianificazione e il giusto supporto, puoi trasformare la tua idea in un negozio online di successo.

Sei pronto a iniziare?

Segui i nostri consigli, consulta le risorse consigliate e, soprattutto, sii sempre aperto all'apprendimento e alle nuove sfide.

Il mondo dell'e-commerce è in continua evoluzione, ma con la giusta mentalità imprenditoriale e una solida strategia, puoi raggiungere risultati sorprendenti.

Non vediamo l'ora di vedere il tuo negozio online prosperare e raggiungere il successo che meriti.

E se hai già un e-commerce, perché non racconti la tua esperienza nei commenti? Sarà fondamentale per chi sta muovendo solo ora i primi passi in questo mondo.

Alla prossima!

3 1 vote
Recensioni
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x

Iscriviti gratuitamente a Marketers o accedi per utilizzare questa funzione. Riceverai anche 20/80, la nostra newsletter con strategie e notizie di marketing e business.

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Bundle Metodo Marketers

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Metodo Marketers