wearemarketers
campagne discovery google ads

Come creare da zero Campagne discovery efficaci per il tuo business

Le campagne discovery di Google ads sono attive da maggio 2020 e sono un ottimo supporto se vuoi raggiungere un pubblico ampissimo, ottimizzando il tuo budget, in modo semplice ed interattivo.

Cosa significa?

Significa che Google Ads ti consente di creare campagne pubblicitarie ad ampissima copertura, con grafiche accattivanti e pertinenti alla piattaforma nella quale vengono pubblicate.

Ma a quale scopo?

Una campagna discovery sarà utilissima per aumentare la visibilità e la consapevolezza del tuo brand al pubblico, e quindi le tue conversioni.

Beh, non so ancora leggere nella mente, ma scommetto che questi obiettivi compaiono nel piano marketing del tuo business digitale…

Mi sbaglio? Allora puoi anche chiudere subito questo articolo.

Se non mi sbaglio invece ti consiglio proprio di continuare a leggere…

Andiamo a vedere insieme cosa sono le campagne discovery di Google ads, quando utilizzarle e come crearle

Partiamo!

 

Marketers Community
Iscriviti a Marketers, entra nella community

Entra nel nostro gruppo Facebook con 70.000 membri e accedi a centinaia di guide, strategie e risorse per crescere nel mercato digitale.

*Ti stiamo chiedendo una password perché iscrivendoti ti verrà creato un account che ti darà accesso all'intero ecosistema marketers; community, newsletter e funzionalità premium del sito.

Cosa sono le Campagne Discovery di Google Ads?

Le campagne discovery di Google ads sono delle campagne pubblicitarie visuali e interattive.

Cosa significa?

Significa che riescono ad intercettare l’utente che sta navigando ma che non sta cercando nulla attivamente, proponendogli qualcosa di nuovo.

Questo però non significa che l’utente non sarà in target, anzi, le campagne discovery saranno visualizzate proprio da persone potenzialmente interessate a ciò che la campagna propone.

Semplicemente non saranno visualizzate da persone che hanno digitato una determinata keyword ma, al contrario, da una audience, come funziona per le campagne pubblicitarie sui social network, ad esempio.

Per fare un po’ di chiarezza sul mondo dell’advertising su Google ti consiglio di leggere con molta attenzione la nostra guida a Google ads (la più completa mai scritta).

Dove vengono pubblicati gli annunci?

Gli annunci delle campagne discovery non vengono pubblicati nelle ricerche Google, come può accadere per le campagne search o per le campagne intelligenti, ma saranno visibili su Gmail, YouTube e nella sezione discover dell’app di Google, che ti mostra contenuti proprio in base ai tuoi interessi.

formati campagna discovery google ads

Ma perché questa scelta?

Sembrerà ovvio ma, pubblicare gli annunci discovery in queste aree, permette a Google di utilizzare piattaforme ancora poco utilizzate da annunci pubblicitari.

A differenza ad esempio delle campagne di Google Shopping, che vengono pubblicate proprio nell’area di Google riservata allo shopping, o per le campagne display che vengono visualizzate all’interno di alcuni siti web.

Quando si crea una campagna discovery però, nulla è lasciato al caso: grazie all’algoritmo di Google, il machine learning, che analizza quando, dove e come proporre un annuncio pubblicitario.

L’efficacia di una campagna discovery quindi salirà man mano che l’algoritmo raccoglierà informazioni sul gradimento da parte degli utenti.

Ti faccio un esempio.

Se nella sezione annunci della tua Gmail trovi un annuncio e non lo elimini, ma anzi, lo apri ed interagisci con esso, il machine learning di Google, lo registrerà come un gradimento e continuerà a proporti quell’annuncio o annunci simili.

Capisci bene che questo è uno strumento davvero potente e oltretutto può arrivare ad un pubblico davvero ampio.

Vantaggi di una Campagna Discovery

Ma quali vantaggi mi porta l’utilizzo di questa campagna?

Come ti ho già detto un’annuncio pubblicitario Discovery ti permette di intercettare un pubblico di possibili clienti vastissimo, ma la cosa interessante, è che potrai farlo con un’unica campagna.

Tutto ciò però senza rinunciare alla qualità dell’inserzione!

Un altro vantaggio infatti è proprio quello di poter creare delle campagne visive davvero coinvolgenti e che Google ottimizzerà analizzando l’intenzione dell’utente.

Si tratta quindi di annunci più complessi ma anche molto più pertinenti, sia per utente ma anche per piattaforma: su YouTube vedrai dei video e nell’area social e annunci di Gmail vedrai un format identico ad una mail (ma con la scritta “annuncio”).

Trattandosi appunto di una campagna così complessa sarà Google che gestirà le opzioni di offerta, tu andrai semplicemente a scegliere se preferisci un’offerta massimizzata sulle conversioni o CPA target o Roas target.

Ma non temere, questo non è affatto un aspetto negativo.

Google infatti sa bene come ottimizzare una campagna pubblicitaria e il suo obiettivo sarà sempre quello di farti realizzare i tuoi obiettivi, e quindi trarne il massimo profitto possibile.

Insomma, a Google conviene che le sue campagne pubblicitarie funzionino, per lui e per te,  non credi?

Quando utilizzare Campagne Discovery?

Ogni tipologia di campagna Google ads è più o meno indicata per un determinato obiettivo di marketing.

Attento però, non sto dicendo che ci sono campagne più o meno utili ed efficaci di altre, ma ti sto dicendo che prima dovresti chiederti: “cosa voglio ottenere dalla mia campagna?”

E poi fai la tua scelta.

Ma per quali obiettivi di marketing è utile ideare una campagna discovery?

  • Generare conversioni su larga scala: se il tuo obiettivo è quello di aumentare le conversioni, come iscrizione alla newsletter o vendite, questo tipo di campagna può fare assolutamente al caso tuo proprio perché Google mostrerà creatività efficaci ad un pubblico molto vasto che sarà spinto alla conversione.
  • Raggiungere nuovi clienti in target: attivando il targeting ottimizzato l’algoritmo di Google colpirà proprio quegli utenti nel tuo target e che quindi saranno, molto probabilmente, interessati ai tuoi prodotti e/o servizi.
  • Potenziare la brand awareness: uno degli obiettivi delle campagne discovery è proprio quello di continuare a mostrarsi a clienti che hanno già mostrato interesse per quel determinato brand. In questo modo l’utente, e possibile cliente, continuerà ad approfondire sempre di più, sul tuo sito o sulle tue pagine social, aumentando così la conoscenza del tuo prodotto o servizio.

Guida alla creazione di una campagna Discovery

Bene, abbiamo visto cosa sono le campagne discovery di Google ads, dove vengono pubblicate e per quali obiettivi possono essere utili.

Sembra proprio arrivato il momento di sporcarsi le mani…

La prima cosa da fare per creare una campagna discovery è creare, o fare accesso, al tuo account Google ads.

Non lo hai mai fatto?

Don’t panic!

Ti basterà disporre di un account gmail per poter effettuare l’accesso a Google ads.

Clicca quindi su nuova campagna ed imposta un nome semplice ma preciso:

creare una nuova campagna discovery google ads

Scegli tra gli obiettivi di marketing disponibili

Ora dovrai scegliere l’obiettivo per la tua campagna ma, attenzione, per creare una campagna discovery potrai scegliere tra:

  • vendite: se vuoi incentivare le vendite del tuo negozio online o offline;
  • lead: se vuoi generare contatti o altre conversioni spingendo l’utente ad agire;
  • traffico sul sito web: per aumentare il traffico del tuo sito web invitando gli utenti in target a visitarlo;
  • nessun obiettivo: se vuoi scegliere prima il tipo di campagna senza pensare troppo al tuo obiettivo di marketing ed avere più libertà di creazione (per i più esperti).

obiettivi per campagna discovery google ads

Una volta scelto il tuo obiettivo, o “senza obiettivo”, clicca su “avanti” e seleziona il tipo di campagna “discovery”, per “pubblicare annunci su YouTube, Gmail, Discover e altri prodotti”.

tipo di campagna discovery google ads

Clicca su “continua”, in basso a destra.

Imposta targeting geografico e lingua

A questo punto Google ads ti chiede di impostare il targeting geografico e la lingua dei tuoi annunci discovery.

In poche parole, ti sta chiedendo: in che area geografica vuoi che io faccia vedere il tuo annuncio? E in che lingua?

imposta località e lingua in campagna discovery google ads

Può sembrare una banalità ma questo è molto importante perché non ha senso mostrare, e quindi utilizzare budget, per un’area geografica dove i prodotti del tuo ecommerce non possono essere spediti oppure, nel caso tu abbia un’attività offline, luoghi eccessivamente lontani dal tuo store fisico.

Scegli con cura i segmenti di pubblico

Ora dovrai impostare i segmenti del tuo pubblico per scegliere quindi a chi mostrare i tuoi annunci discovery nel momento più opportuno.

impostare segmenti pubblico per campagna discovery google ads

Google ads ti mette a disposizione 3 metodi per scegliere il pubblico più adeguato:

  • segmenti personalizzati: i tuoi annunci verranno mostrati in base alle attività degli utenti stessi, come le loro ricerche, le app scaricate o i siti visitati
  • i tuoi dati: Google Ads propone gli annunci discovery ad utenti che hanno precedentemente interagito già con i tuoi canali
  • interessi e dati demografici dettagliati: qui potrai inserire interessi, eventi o dati demografici dettagliati in modo tale da permettere a Google Ads di intercettare questo segmento in particolare.

Ma non è tutto.

Google Ads, per le campagne discovery, utilizza anche il targeting ottimizzato.

targeting ottimizzato nelle campagne discovery google ads

Ma cosa significa?

In questo caso Google ads modificherà (aggiungendo o togliendo) i segmenti di pubblico in base ai risultati della campagna pubblicitaria.

Questo significa che ottimizzerà i risultati perché continuerà a mostrare gli annunci discovery solamente al target di utenti che hanno mostrato più interesse, e portato maggiori risultati, ottimizzando così il tuo budget.

Imposta la strategia di offerta e il budget

Una delle caratteristiche delle campagne discovery, a differenza di altre tipologia di campagne, è che Google ads non permette di impostare manualmente il costo per l’offerta ma potrai scegliere un’offerta automatica tra “massimizzare le conversioni” o “cpa target”.

Dovrai quindi fidarti di Google ads e lasciar fare a lui il lavoro sporco.

Fidati, lo sa fare molto bene!

  • Massimizza conversioni o CPA Target: Google Ads cercherà di ottenere il maggior numero di conversioni al Costo Per Azione target che hai impostato.

Nel caso tu non abbia impostato un CPA target, Google Ads, punterà ad ottenere il numero maggiore di conversioni con il budget disponibile.

imposta pfferta e budget in campagna discovery google ads

Infine, dovrai inserire un budget medio giornaliero, e quindi indicare a Google il massimale di spesa giornaliera per la tua campagna pubblicitaria.

Però c’è scritto “medio”, che significa?

Google ads non spenderà ogni giorno esattamente la cifra che hai inserito ma ottimizzerà il tuo budget e, per farlo, alcuni giorni potrebbe spendere di più ed altri di meno, in base agli utenti attivi in target a cui può mostrare la campagna.

Ciò significa che alcuni giorni potrebbe trovare molto traffico favorevole e spendere quindi di più, ma ottenere anche i maggiori risultati, ed altri di meno.

In ogni caso Google Ads ti garantisce che a fine mese non spenderai “di più del budget giornaliero moltiplicato per il numero medio di giorni in un mese”.

Quindi, dormi sonni tranquilli.

Crea annunci di alta qualità

Una volta che hai cliccato “salva e continua” andrai a creare la creatività del tuo annuncio pubblicitario discovery.

crea annuncio discovery google ads

Google ads a questo punto ti farà decidere se impostare la tua campagna pubblicitaria con:

  • Formato annuncio a immagine singola: classica immagine singola.
  • Formato annuncio carousel: più immagini che l’utente stesso ha la facoltà di scorrere, come i caroselli di Facebook o Instagram per intenderci.

immagine singola o carousel della campagna discovery google ads

Hai scelto la tipologia di creatività da utilizzare?

Bene, ora non dovrai fare altro che impostare l’url finale di destinazione per l’utente, caricare le immagini, il tuo logo e qualsiasi informazione utile per rendere la tua campagna discovery efficace.

Presta attenzione però a caricare immagini o video di alta qualità, per rendere l’esperienza dell’utente così coinvolgente e attrattiva che non potrà fare a meno di cliccare e convertire!

Per verificare le specifiche degli asset degli annunci discovery ti consigliamo di consultare la guida Google dedicata.

Conclusione

Eccoci alle conclusioni.

In questa guida abbiamo visto cosa sono, dove vengono pubblicate e per quali obiettivi marketing sono utili le new entry campagne discovery di Google ads.

Breve ripasso?

Le campagne discovery sono delle campagne pubblicitarie ad ampissimo raggio di azione che vengono mostrate ad un pubblico target su YouTube, Gmail e altre app di Google.

Abbiamo anche visto come creare una campagna discovery: ricorda che una sua peculiarità è proprio quella di non poter impostare una strategia di offerta manuale, ma automatica.

Ma prima di lasciarti vorrei darti gli ultimi consigli:

  1. iscriviti a marketers per rimanere sempre aggiornato sul mondo del marketing digitale ricevendo le nostre mail 20/80;
  2. accedi alla nostra community per farti contaminare;
  3. acquista Google start per creare da zero le tue campagne pubblicitarie portando a casa grandi risultati.

A presto,

 

Accedi a Marketers

Non hai un account? Iscriviti adesso.

Iscriviti gratuitamente a Marketers o accedi per utilizzare questa funzione. Riceverai anche 20/80, la nostra newsletter con strategie e notizie di marketing e business.

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Bundle Metodo Marketers

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Metodo Marketers