membership

Creare una membership: lezioni e strategie rubate a Netflix, yoga academy e Marketers

Stai cercando un modo per fidelizzare i tuoi clienti e creare guadagni periodici? La membership può fare al caso tuo!

Creare una membership significa infatti creare un’area membri riservata, a cui i tuoi clienti potranno accedere solo con il pagamento di un abbonamento, mensile o annuale.

Fidelizzare i tuoi clienti attraverso la creazione di contenuti esclusivi e di valore è una delle strategie di marketing digitale più potente che possa esistere.

Noi di Marketers questo lo abbiamo capito molto bene.

Sono ormai più di 10 anni che stiamo dando vita alla nuova generazione di imprenditori digitali, proprio grazie alla cura nella fidelizzazione della nostra community (e appunto anche grazie alla creazione della nostra membership Marketers Pro)

Ma non solo.

Aiutiamo anche imprenditori e personal brand, come Giulia Calcaterra e Denise Dellagiacoma, ad accelerare il loro business e a creare proprio membership.

Salotto influencer MW 22

Ecco.

In questa guida vogliamo raccontarti cos’è davvero una membership, perché dovresti assolutamente crearne una e quali sono gli step fondamentali per crearne una.

Ma non solo.

Parleremo anche delle migliori strategie che ogni giorno applichiamo in Marketers per noi e per i nostri partner.

Strategie efficaci che arrivano direttamente dal palco del Marketers World 2022, dal workshop di Elio Amato (Direttore marketing di Marketers), Emanuele Amodeo (Presidente di Marketers Accelerator) e Pierpaolo Tomaselli (Growth Manager di Marketers Accelerator).

Ah, spoiler: daremo anche le pagelle a ben 5 piattaforme per creare membership testate personalmente da noi nei nostri anni di esperienza.

Pronto?

Partiamo!

Entra in PRO

Iscriviti Gratuitamente per 7 giorni a Marketers PRO, sblocca tutte le funzionalità riservate agli utenti Premium ed accedi alla nostra Community riservata.

Cos’è una membership?

Per membership, letteralmente “appartenenza”, si intende la creazione di uno spazio dedicato ed esclusivo per i membri che hanno deciso di farne parte.

L’iscrizione ad una membership è solitamente vincolata da un abbonamento a pagamento, che può essere mensile o annuale.

Gli esempi più famosi? Netflix, Amazon Prime, Disney Plus, giornali online…ecc

In cambio di questo abbonamento, dovrai quindi dare ai tuoi clienti che ne fanno parte, contenuti esclusivi come masterclass, documenti, video, servizi e tanto altro…

Sempre che si tratti di contenuti di valore: dovrai dargli un motivo valido per iscriversi e rimanere a far parte del tuo “club”.

Creare una membership è quindi un’ottima strategia di marketing per creare entrate costanti e potenzialmente esponenziali, non vincolate alle ore di lavoro.

Ogni contenuto infatti è rivolto a più persone, ciò significa che guadagnerai in funzione del numero di iscritti alla tua membership.

iscrizione abbonamento membership

Perché creare una membership? I 5 vantaggi principali per il tuo business

1. Fidelizzazione dei clienti: le persone amano sentirsi parte di un gruppo di appartenenza, che condivide i loro stessi valori e interessi.

Con una membership ben fatta potrai quindi far leva sul senso primordiale di appartenenza ad un tribù delle persone, per fidelizzarle al tuo business.

Fidelizzare i clienti è un fattore davvero cruciale.

Ti renderai conto che una membership davvero affiatata non solo consumerà ogni informazione inclusa nell’abbonamento, ma molto probabilmente acquisterà ogni tuo nuovo prodotto.

Quasi senza pensarci.

Ormai si fidano di te e della qualità dei tuoi prodotti o servizi.

fidelizzazione dei clienti con una membership

2. Entrate ricorrenti: lo abbiamo anticipato prima.

Riuscire a vendere un abbonamento di accesso ad una membership, ti permette di creare entrate ricorrenti.

Tu dovrai solo pensare a creare nuovi contenuti da inserire all’interno dell’area membri (per non avere disiscrizioni), lavorare sul tuo personal brand e attirare nuovi iscritti.

3. Prezzo di vendita più basso: fare parte di una membership non porta solo al vantaggio di poter accedere a contenuti esclusivi, ma anche di poter ricevere sconti e iniziative riservate solo ai “soci del club”.

Per un cliente, ricevere sconti e poter accedere a prezzi esclusivi, è motivo di orgoglio: difficile poter rinunciare ad acquistare un prodotto o servizio, ad un prezzo che non è possibile ottenere se non fai parte del gruppo.

In aggiunta tu non ci perderai assolutamente nulla: è ovvio che la % di acquirenti all’interno di una membership è più alta, inoltre il costo di acquisizione è molto più basso e quindi puoi permetterti di abbassare il prezzo di vendita.

4. Permette di attivare un programma referral: la strategia di marketing più vecchia del mondo colpisce ancora.

Una persona che fa parte di un gruppo in cui si trova bene e ne trae dei vantaggi, avrà la tendenza a parlare con amici, parenti, conoscenti…di questo abbonamento e dei fantastici vantaggi che ne trae a farne parte.

Ecco perché è così importante curare chi fa già parte della tua membership.

Non solo rimarrà abbonato garantendoti l’entrata automatica di cui parlavamo poco fa (e sappi che ti costa molto meno mantenere un socio che trovarne di nuovi), ma ti aiuterà anche a trovare nuovi appartenenti alla membership, senza costi aggiuntivi per te.

5. Maggiori possibilità di vendere nuovi servizi/prodotti: la fidelizzazioni dei clienti porta proprio a questo.

Se una persona decide di pagare un abbonamento ricorrente, significa che apprezza i tuoi contenuti e gli piace far parte della tua tribù.

Vuole farne parte.

Questo senso di appartenenza, unito sicuramente agli sconti esclusivi che gli dedicherai, ti permetteranno di avere maggiori possibilità di vendere i tuoi nuovi prodotti o servizi all’interno della membership.

guadagni automatici con una membership

Esempi di membership da offrire

Bene, fino a qui abbiamo visto che una membership non è altro che un’area riservata con accesso vincolato da un abbonamento, in cambio di un prodotto o servizio esclusivo.

Senza dimenticare che si tratta di un modello di business che può portare numerosi vantaggi, che abbiamo appena visto.

Ma quali sono le tipologie principali di membership che possiamo offrire?

Come per ogni prodotto, in linea generale, anche una membership deve risolvere un problema o comunque colmare un piacere per un target.

Ma non è tutto.

La risoluzione di quel problema non può arrivare in un periodo di tempo limitato: per far fronte a problemi di questo tipo (come ad esempio il superamento di un esame universitario) possiamo vendere un prodotto o un servizio, ma senza abbonamento.

Non c’è alcun dubbio che non potremo legare le persone alla nostra membership per sempre, ma è anche vero che uno dei nostri obiettivi è sicuramente quello di tenerli legati il più possibile.

Librerie di contenuti

Esempio: Netflix, Spotify o Audible.

Una libreria di contenuto è un’area riservata che permette l’accesso ad una serie di contenuti di cui si potrà usufruire per tutta la durata dell’abbonamento.

La tipologia di contenuti possono essere davvero tanti: video, immagini e foto professionali, file audio, ebook, pdf…

Potrai quindi decidere di creare la tua libreria, da arricchire con nuovi contenuti, in linea con il tuo business.

Netflix come esempio di membership

Servizi

Attraverso l’iscrizione ad una membership, e quindi il pagamento di un abbonamento, potresti dare ai tuoi membri dei servizi aggiuntivi.

Se ad esempio hai un ecommerce, potresti creare una membership per offrire una spedizione gratuita e rapida (es Amazon Prime), sconti esclusivi, assistenza rapida e dedicata…

Ma se invece il tuo core business prevede la vendita di servizi (ripetizioni scolastiche, personal trainer o consulenze varie online) potrai creare diversi programmi di abbonamento per un tot di servizi al mese ad un costo più vantaggioso rispetto all’acquisto del servizio in sé.

In questo modo potrai fidelizzare i tuoi clienti , generare delle entrate automatiche e soprattutto prevedere quali saranno le tue entrate.

Gruppi e community

Puoi anche scegliere di creare una community con accesso a pagamento, che permette la consultazione di informazioni e contenuti esclusivi.

Questa tipologia di membership può diventare davvero molto vincente, soprattutto nel caso in cui il tuo personal brand sia particolarmente forte e i tuoi prodotti o servizi già ben posizionati sul mercato.

Per creare una community esclusiva infatti, si presuppone il fatto che tu abbia già creato una community gratuita, come ad esempio su Facebook.

Per attirare gli utenti ad effettuare l’upgrade da gratuita a pagamento, dovrai quindi creare contenuti esclusivi e di valore, che non saranno mai inseriti nella community gratuita.

Questo crea un palese vantaggio, e sarà il motivo che spingerà i tuoi utenti a volerne assolutamente far parte.

Un esempio può essere il nostro Marketers Pro: una community esclusiva dove è possibile trovare materiale inedito, corsi, consultare o pubblicare annunci di lavoro nel mondo del marketing digitale e creare il tuo profilo per la nostra community privata.

Marketers pro come esempio di membership

Entra in PRO

Iscriviti Gratuitamente per 7 giorni a Marketers PRO, sblocca tutte le funzionalità riservate agli utenti Premium ed accedi alla nostra Community riservata.

Contenuti seriali

Soprattutto nel caso tu sia un content creator, questa è perfetta per te!

Hai la possibilità di creare contenuti esclusivi per una membership e di pubblicarli a step, come fosse una serie tv.

I tuoi utenti quindi, sottoscrivendo un abbonamento, potranno usufruire dei tuoi contenuti podcast o video, ad esempio.

Anche nel caso tu sia uno scrittore, questo potrebbe essere un bel modo di scrivere e pubblicare capitoli di un libro o brevi storie esclusive per la tua community.

L’hype sarà forte e chi ti segue non vedrà l’ora di consumare il tuo prossimo contenuto.

Workshop, corsi e certificazioni

Se sei un esperto di settore, un insegnante o un formatore, non c’è modo migliore di creare le tue lezioni e caricarle nell’area membri.

Questo ti permetterà di vendere un abbonamento che dia l’accesso ai tuoi corsi, e non di vendere ogni singolo corso.

Certo, poi potrai anche vendere corsi parallelamente, e magari creare uno sconto esclusivo per i tuoi membri.

In questo modo, come abbiamo già visto, otterrai guadagni costanti, prevedibili ed esponenziali (se giocherai bene le tue carte).

Per gli appartenenti del tuo club potrai anche prevedere di inserire workshop gratuiti o con un piccolo pagamento extra e anche certificazioni da rilasciare alla fine di un percorso di formazione.

Un esempio è sicuramente la WildCreatorAcademy, fondata da Francesca Ruvolo, nostra ospite al Marketers World 2022.

Sviluppo di capacità personali

Sfatiamo un mito.

Non devi essere per forza un formatore, vendere servizi o prodotti per guadagnare con una membership.

Sempre più diffuso infatti anche aree riservate che parlano o che permettono di imparare e praticare una passione.

Soprattutto negli ultimi anni infatti, il focus delle persone non è orientato solo al lavoro ma anche ad utilizzare il tempo per le proprie passioni.

Potresti ad esempio creare una membership di appassionati di pittura, di bricolage o di libri: un luogo ad accesso privato dove insegni a dipingere, spieghi come creare oggetti da materiali riciclati o offri riassunti di libri…

Ma anche lo sport può essere un esempio perfetto.

Come Yoga Academy fondata da Denise Dellagiacoma, o Arya Training fondata da Giulia Calcaterra.

Gli step fondamentali per creare una membership davvero efficace

Ok, qualunque sia la tipologia di membership che deciderai di creare ed offrire ai tuoi utenti, per crearne una davvero efficace, dovrai seguire questi step.

Pronto?

1 Valuta il modello di membership migliore per il tuo business

Il primo step per creare una membership efficace, è proprio quello di scegliere il modello migliore per il tuo business.

Questo significa che dovrai valutare la tipologia di prodotti e servizi che offri ed analizzare il tuo target.

Il tuo target infatti rappresenta gli utenti della tua futura membership, e dovrai quindi dare a loro ciò di cui hanno bisogno e che cercano.

Dovrai quindi partire dal tuo prodotto o servizio, ed ampliarlo, creare qualcosa di “pro” che possa far pensare al tuo target che valga la pena acquistare l’abbonamento alla tua area privata.

2 Scegli come creare la tua membership

Una volta scelto il modello migliore di membership per il tuo business, dovrai crearla.

Ti spieghiamo meglio.

Qualsiasi sia il modello di membership, avrai infatti bisogno di creare i contenuti e la piattaforma sul quale caricarli e sulla quale far accedere le persone.

Facciamo un esempio.

Se hai deciso di creare una membership con dei corsi di formazione, dovrai in primo luogo girare dei video o scrivere delle guide. Una volta creato il materiale, questo andrà caricato all’interno di una piattaforma privata, dove gli utenti loyalty potranno accedere e consumare il materiale che hai creato per loro.

Per farlo potrai creare un sito web, installare dei plugin ad hoc che ti permettano questo tipo di estensione oppure utilizzare delle piattaforme che ti aiutino a creare la tua membership.

Non temere, tra poco vedremo nel dettaglio come creare la tua membership con le migliori piattaforme in circolazione.

3 Crea una strategia per lanciare e vendere la tua membership

A questo punto non ti resta altro che creare una strategia per lanciare e vendere la tua membership.

La prima cosa a cui dovrai prestare attenzione sono i contenuti stessi, infatti, se vuoi avere successo in questo progetto, dovrai creare dei contenuti di valore per veicolare la tua autorevolezza.

In poche parole, come abbiamo già detto, la tua audience deve pensare “ne vale proprio la pena pagare questo abbonamento perché riesco a ricavarne un gran valore!”

Fatta questa precisazione estremamente importante, vorremmo sottolineare il fatto che la membership richiede un processo di fidelizzazione dei clienti, per questo si tratta solitamente di un prodotto mid/end funnel.

Vendere direttamente una membership è piuttosto complicato, a meno che non si tratti dell’unico prodotto o servizio che proponi ai tuoi utenti.

La membership quindi deve sposarsi bene con tutta la tua strategia complessiva.

Non può andare in conflitto con i tuoi prodotti one-time, e potresti pensare addirittura di riservarla solo ai tuoi clienti più fedeli, creando un contenuto di gran valore.

Per lanciare la tua membership sarà quindi fondamentale una presenza online, soprattutto sul social media più utilizzato dal tuo target.

Senza dimenticarti di una strategia di mailing list: fidelizzare i clienti e mantenerli legati a te tramite una newsletter è davvero fondamentale per una membership.

4 Arricchisci e aggiorna costantemente i contenuti o servizi della membership

Ok, abbiamo creato la nostra area membri, caricato i contenuti creati ad hoc e strutturato un piano per la nostra strategia di vendita.

Ma non è finita qui.

Per il successo di una membership è fondamentale lavorare su 2 aspetti:

  1. aggiornare l’area riservata: aggiornare ed arricchire i contenuti della tua membership sarà fondamentale per non perdere i tuoi iscritti.
    Una mancanza di costanza, o peggio un parziale abbandono, potrebbero costarti delle disiscrizioni degli utenti. E ricorda: ti costa molto di più, sia in termini di tempo che di budget, trovare nuovi clienti che mantenere quelli già acquisiti.
  2. continuare la promozione: è chiaro però che non è sufficiente mantenere gli iscritti che hai già, anche perché una % di loro se ne andrà fisiologicamente.
    Tra i tuoi obiettivi principali infatti deve esserci la ricerca di acquisizione di nuovi clienti, per aumentare sempre di più il tuo guadagno tratto dalla membership. Per farlo quindi avrai bisogno di continuare e perfezionare le tue strategie di promozione in modo costante.

Scegli la piattaforma per creare la tua membership: le nostre opinioni sulle 5 più importanti

In Marketers abbiamo commesso diversi errori in questi anni, per quanto riguarda la creazione e l’ottimizzazione di alcune membership.

Questo perché, non è sempre facile capire quale piattaforma sia più adatta al nostro business, la quale si deve adattare anche al budget a disposizione.

E no, vedrai che non serve un enorme budget per partire…

In Marketers ne abbiamo testate davvero tante dal 2015, e abbiamo quindi analizzato per te 5 tra le piattaforme più famose e più utilizzate nel mercato per creare una membership.

Ed aiutarti ad evitare tutti gli errori fatti e la perdita di tempo e budget che abbiamo perso noi!

Memberpress

Memberpress è uno strumento che si collega a WordPress, ed è alla base di WeAreMarketers e Marketers Pro.

Ma perché lo abbiamo scelto?

Proprio perché si tratta di un plugin di WordPress e quindi si adatta a qualsiasi contenuto testuale e ad Elementor che noi avevamo già sul nostro sito, e per le molteplici funzionalità particolarmente efficienti per noi.

Come ad esempio la possibilità di creare un account gratuito, account ad abbonamento, come Marketers Pro, senza la necessità di chiedere ogni volta ad ogni utente di inserire nuovamente la propria email, ma avendo comunque uno storico di ogni iscritto.

Per quanto riguarda il pricing di Memberpress, considerando che si parla di abbonamento annuale, è piuttosto abbordabile.

pricing memberpress

Pro di Memberpress

  • Trattandosi di WordPress, il CMS più utilizzato, avrai una community enorme su cui fare affidamento per problematiche varie;
  • ti permette un’ampia customizzazione, grazie ad ulteriori plugin ed utilizzando codici di programmazione, per chi li conosce;
  • il checkout è perfettamente sotto controllo e totalmente personalizzabile;
  • hai i disposizione tutti i singoli dati di ogni utente, che potrai fare per creare delle campagne ad hoc, ad esempio con ActiveCampaign;
  • facilità ed efficienza nella gestione SEO, grazie a WordPress.

Contro di Memberpress

  • trattandosi di WordPress, si tende a risolvere ogni problema con un plugin, ma se si esagera c’è il rischio del collasso del sito;
  • prima abbiamo visto che è customizzabile, vero, ma nativamente non presenta la possibilità di rendere la User Experience eccellente;
  • le statistiche native nelle reportistica di analytics non sono sempre complete per qualsiasi tipologia di progetto, per questo in Marketers abbiamo installato un ulteriore plugin UserInsights.

Ed ecco quindi, la pagella Marketers per Memberpress:

recensione memberpress

Teachable

Teachable si tratta di una piattaforma molto adatta a realizzare corsi online, infatti l’abbiamo utilizzata per Yoga Academy e La Tua Nutrizionista, ad esempio.

Parliamo di una piattaforma molto accessibile e semplice da utilizzare, da considerare particolarmente se stai avviando ora il tuo progetto di area membri o di vendita di corsi online.

Il pricing di Teachable offre diverse possibilità di abbonamento mensile, solitamente per i nostri progetti noi utilizziamo il piano Pro.

pricing teachable

La cosa su cui dovrai prestare maggiormente attenzione sulla scelta del piano è la % delle commissioni sulle transazioni che si trattiene la piattaforma: fino al 10% per il piano free!

Quindi, come ci ha detto Elio nel workshop del MW22, magari inizialmente pensi di risparmiare scegliendo il piano free (che però ha una trattenuta sulle commissioni del 10%) o scegliendo il piano base (con trattenute al 5%), poi il lancio magari ti va particolarmente bene e quindi a quel punto farai l’upgrade al piano pro con 0 commissioni, quando ormai è troppo tardi.

piattaforme membership workshop di elio amato

Pro di Teachable

  • semplicità di utilizzo, con la possibilità di consultare anche guide scritte;
  • assistenza rapida;
  • gestione fiscale: unica piattaforma, tra quelle citate allo speech, che incassa le vendite e ci fa un unico pagamento ogni mese, facilitando tantissimo la fatturazione e amministrazione fiscale;
  • data layer Google per tracciare gli utenti;
  • pricing buono;
  • sistema interno di affiliazione;
  • gestione abbonamenti con diverse funzionalità interessanti.

Contro di Teachable

  • solo lingua inglese, o meglio, non esiste la traduzione automatica e dovresti tradurre tu parola per parola;
  • il filtro di ricerca interno funziona solamente per categorie e non per singole lezioni;
  • la dashboard analitica manca di funzionalità e qualche dato;
  • PayPal solo in dollari;
  • Downtime frequenti;
  • il checkout necessita di integrazioni e non può essere modificato;
  • non ha molte integrazioni native, ma dobbiamo utilizzare Zapier;
  • le automazioni sono macchinose e necessitano di tool esterni.

Considerazioni finali? Voti forse un po’ bassini… ma questa è la nostra esperienza: Teachable è un’ottima piattaforma per chi inizia ma limitante per i business in crescita.

recensione marketers teachable

Hotmart

Hotmart è una piattaforma che trasforma creators in imprenditori: ti permette di creare, lanciare e vendere i tuoi prodotti digitali.

Si tratta di una piattaforma gratuita, che ti consente di pagare una percentuale solo su ciò che vendi. Per questo motivo è perfetta per chi vuole iniziare da zero, senza rinunciare a tutti gli strumenti più utili.

Per approfondire e vedere tutte le funzionalità di questa piattaforma, ti consigliamo di leggere la nostra guida e recensione su Hotmart.

Pro di Hotmart

  • Semplicità di utilizzo, potrai infatti impostare la tua membership in pochi semplici passaggi;
  • Gestione dei pagamenti semplificata: oltre al fatto che Hotmart ha la possibilità di inserire quasi 20 valute diverse con inserimento automatico della % di tasse (il che ti dà la possibilità di poter vendere in tutto il mondo), è la stessa piattaforma che si occupa della fatturazione;
  • Personalizzazione Area Membri: potrai organizzare i contenuti nei diversi moduli e nelle diverse aree membri a seconda della tua strategia, potrai decidere quali contenuti rendere ad accesso gratuito o al contrario ad accesso limitato per chi ha un abbonamento “extra”
  • Buon programma di Referral

Contro di Hotmart

  • Integrazione con piattaforme esterne limitata
  • Piattaforma esclusivamente in Inglese
  • Impostazioni Marketing Automation non avanzate
  • PayPal solo in dollari
  • Assistenza non in italiano

Kajabi

Kajabi è molto simile a Teachable ma presenta alcune caratteristiche differenti che ora vedremo, e si tratta anche della piattaforma che utilizziamo per i nostri corsi Marketers che non sono presenti su Memberpress.

Anzi, a dire il vero è la piattaforma che storicamente abbiamo più utilizzato in Marketers, in quanto rappresenta un sistema molto più solido di gestione e di fruibilità per gli utenti.

Come costi Kajabi è però più alta rispetto alle altre piattaforme che abbiamo appena visto:

pricing kajabi

Pro di Kajabi

  • possibilità di attivare community nativamente;
  • piattaforma molto personalizzabile e che quindi permette un’ottima UX;
  • molto diffuso e molto solido, con un’ampia community di supporto;
  • piattaforma all in one di gestione;
  • app mobile, anche se non brandizzata, ma molto utile e compresa;
  • diversi formati disponibili per i tuoi prodotti digitali;
  • programma di affiliazione (anche se a partire dal programma Growth).

Contro di Kajabi

  • custom layout che necessita di competenze;
  • costi alti (giustificati dalla qualità dei servizi proposti);
  • checkout troppo poco personalizzabile e con una bassa UX (infatti noi utilizziamo Woocommerce per gestire gli ordine di Kajabi);
  • gestione abbonamenti complessa;
  • integrazioni avanzate assenti, da dover eseguire con piattaforme esterne.

Ed ecco quindi la nostra ormai attesa pagella per Kajabi:

recensione marketers kajabi

Vimeo OTT

Vimeo è tra le più piattaforme più particolari e meno conosciute, ma che si è rivelata davvero utile per alcuni progetti.

Come design ed esperienza utente è una bomba, non ha davvero nulla a che fare con le altre piattaforme viste fino ad ora: è un po’ il Netflix delle piattaforme di Membership..

Si tratta della piattaforma che utilizziamo per il progetto di Arya Training con Giulia Calcaterra.

Ovviamente il pricing di Vimeo OTT è alto, ma scegliendo l’opzione Enterprise come abbiamo fatto noi per Arya, penseranno loro a crearti l’applicazione per la tua scuola; davvero molto utile affidarti a qualcuno di competente e di interno per questo.

pricing vimeo OTT

Pro di Vimeo OTT

  • Top Player Video, essendo loro un’azienda di streaming, la qualità del video e dell’UX è davvero alta;
  • costo alto ma offre davvero tantissimo;
  • assistenza ottima;
  • branded app di proprietà;
  • forum;
  • live streaming.

Contro di Vimeo OTT

  • costo elevato per chi inizia e deve ancora validare il proprio prodotto;
  • customer care in mani loro;
  • customizzazione complessa e un po’ lenta;
  • tempi di traduzione lunghi;
  • sistema di affiliazione poco funzionale e semi manuale;
  • poco intuitivo da admin;
  • analisi dei dati poco intuitiva e con qualche dato mancante;
  • integrazioni migliorabili, come il sistema di pagamento.

Ecco, i voti che vedrai qui sotto sono bassi per quanto bene ne abbiamo parlato fino ad ora, ma il motivo è questo: Vimeo OTT ha delle potenzialità pazzesche ma, per quanto ci riguarda, alcune funzionalità sono ancora mancanti o troppo complesse rispetto ad altre piattaforme.

Ma crediamo davvero che si tratti ancora di una versione beta, e speriamo che presto vengano implementate diverse funzioni per renderla tra le migliori nel mercato.

recensione marketers vimeo OTT

Conclusione

Eccoci alle conclusioni.

In questa guida abbiamo visto cos’è una membership, perché dovresti crearne una e gli step fondamentali per farlo.

Ma non solo.

Ti abbiamo anche parlato delle 5 migliori piattaforme sul mercato e testate da Marketers in questi anni, dal 2015.

Scegliere la piattaforma per membership più adatta alle tue esigenze e a quelle del tuo business, è davvero essenziale.

Ecco perché, prima di salutarci, vorremmo fare un breve recap per capire quale piattaforma può essere più adatta alle tue esigenze e al tuo business:

  • Memberpress è la soluzione meno costosa, adatta se vogliamo dare priorità ai contenuti testuali e abbiamo necessità di validare il nostro prodotto;
  • Teachable è perfetta per un nuovo business e che ti permette una gestione fiscale semplificata;
  • Kajabi offre il miglior rapporto qualità prezzo, con la possibilità di una community integrata e differenti tipologie di prodotti digitali già validati con vendita one shot;
  • Vimeo OTT se la tua priorità è l’esperienza utente e un’app brandizzata, con la possibilità di live streaming ed un prodotto già validato.

confronto delle migliori piattaforme membership

Prima di salutarti ti consigliamo quindi di iscriversi alla nostra community esclusiva Marketers Pro dove potrai trovare percorsi studio su Lead Generation, Marketing Automation e tanto altro.

Ma potrai anche avere accesso a diverse masterclass esclusive pro, alla community privata, con altri utenti pro, con cui scambiarsi consigli ed esperienze, ed accedere ad annunci di lavoro.

Entrando in Marketers Pro potrai richiedere supporto diretto a tutti i docenti Marketers su qualsiasi argomento, compreso chi era sul palco del Marketers World, pronti a rispondere ai tuoi dubbi e domande per impostare la piattaforma perfetta per creare e dare un boost al tuo business online!

workshop membership marketers world 2022

Per oggi è tutto Marketer.

A presto!

Entra in PRO

Iscriviti Gratuitamente per 7 giorni a Marketers PRO, sblocca tutte le funzionalità riservate agli utenti Premium ed accedi alla nostra Community riservata.

0 0 votes
Recensioni
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x

Accedi a Marketers

Inserisci l'indirizzo e-mail. Riceverai una mail con il link per effettuare il login.

Non hai un account? Iscriviti adesso.

Iscriviti gratuitamente a Marketers o accedi per utilizzare questa funzione. Riceverai anche 20/80, la nostra newsletter con strategie e notizie di marketing e business.

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Bundle Metodo Marketers

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Metodo Marketers