midjourney

Midjourney: la guida per diventare un Pro e rivoluzionare le tue campagne di marketing

Vorresti imparare a padroneggiare una risorsa AI capace di generare immagini iperrealistiche e performanti risparmiando risorse, energie e tempo?

Esiste un tool AI chiamato Midjourney che non solo sta rivoluzionando il processo di creazione delle campagne di marketing, ma sta impattando l’intero mercato dell’arte, dalla fotografia alla pittura.

L’abbiamo anche inserito nella nostra classifica dei 15 migliori siti di AI, che puoi leggere qui!

Nel corso dell’articolo ti guideremo in ogni singolo step, dall’accesso fino ai comandi che solamente i Pro conoscono per creare immagini iperrealistiche e performanti adatte alle tue campagne di marketing.

In più ti mostreremo come in Marketers negli ultimi mesi abbiamo utilizzato Midjourney per risparmiare decine di ore in creazione di visuals fotografici e grafici.

Oggigiorno diventare dei veri e propri Pro quando si tratta di strumenti di intelligenza artificiale sta diventando sempre più fondamentale…

Per questo dopo mesi di esperimenti, abbiamo deciso di lanciare AI4Marketers: il corso live dedicato a freelance e imprenditori che vogliono imparare ad utilizzare ChatGPT per potenziare il proprio marketing.

Abbiamo già realizzato la prima edizione, ma ci siamo già messi all’opera per lanciare la seconda, quindi iscriviti alla lista d’attesa per essere tra i primi ad avere news.

Ecco cosa vedremo in questa super guida:

  • Come accedere a Midjourney: dal server Discord ai piani disponibili
  • Le funzioni principali di Midjourney
  • Come diventare un vero PRO con Midjourney
  • Perché e come utilizzare Midjourney nel marketing grazie ad esempi pratici e casi di applicazione
  • Midjourney spazzerà via il mercato dell’arte? Etica e rischi futuri

Sei pronto?

Allora continua a leggere, stiamo per partire per il nostro viaggio alla scoperta di Midjourney…

Cos'è Midjourney e come funziona?

Midjourney è uno strumento basato sull’intelligenza artificiale capace di trasformare testo in immagini dettagliate e iperrealistiche, seguendo qualsiasi stile e ordine.

(Se sei nuovo nel mondo dell’AI, sappi che abbiamo pubblicato una super guida sull’intelligenza artificiale per acquisire le conoscenze base che servono per navigare questo mondo)

Midjourney prende il testo che gli fornisci e, grazie a un algoritmo basato sul machine learning, crea un’immagine che rappresenta ciò che hai descritto.

Vuoi capire di cosa è capace Midjourney? Guarda tu stesso questa immagine completamente finta di Papa Francesco con un piumino bianco che ha fatto il giro di tutti i notiziari del mondo:

papa francesco generato con midjourney

Come accedere a Midjourney

Per accedere a Midjourney non devi scaricare nessun software, ma devi avere l’applicazione Discord, un sistema di chat testuale e vocale molto famoso nell’ambito del gaming.

Per accedere al loro Discord ti basterà andare sul sito ufficiale di Midjourney e cliccare “Join the Beta”.

accesso midjourney beta

Se non avessi un account Discord dovrai crearlo, altrimenti sarai direttamente catapultato nel Server ufficiale dove potrai iniziare a sfruttare Midjourney una volta comprato un piano.

Quando avrai comprato un piano (ne parliamo nella prossima sezione) quello che dovrai fare sarà recarti in un canale tra “General” o “Newbies” e iniziare a interagire grazie al comando /imagine.

Se ti sembrano parecchie informazioni, sappi che più avanti nella lettura ti spiegheremo come usare passo passo tutti i comandi presenti su Midjourney…

Quanto costa Midjourney: piani e prezzi

Una volta c’era un lasso di tempo in cui potevi usufruire della tecnologia Midjourney gratuitamente, ma questo è finito per via dell’alta domanda.

Ora per iniziare a sfruttare questo tool sei obbligato a pagare uno di questi piani:

midjourney piani e prezzi

  • Basic Plan: 10 dollari al mese. 3.3 ore al mese di GPU Time rapida
  • Standard Plan: 30 dollari al mese. 15 ore al mese di GPU Time rapida
  • Pro Plan: 60 dollari al mese. 30 ore al mese di GPU Time rapida
  • Mega Plan: 120 dollari al mese. 60 ore al mese di GPU Time rapida

I piani funzionano per numero di ore in cui utilizzi la GPU in modalità fast per creare le tue immagini…

Esistono 2 modalità per generare le immagini: fast e slow.

Come dice il nome significa che impiegherai meno tempo a realizzare le immagini in modalità fast perché salti la fila di attesa e hai accesso alla GPU di Midjourney più velocemente.

In modalità slow invece impieghi più tempo perché Midjourney ti mette in coda e attendi il tuo turno…

Anche quando è il tuo turno la creazione dell'immagine risulta più lenta ma non incide in alcun modo sulla qualità dell'immagine finale.

Creare immagini in modalità fast ha un costo in termini di ore mensili disponibili (dipende dal piano) mentre la modalità slow non ha alcun costo e può essere utilizzata sempre.

Una volta che termini le tue ore mensili previste per il piano, Midjourney ti mette in “slow mode” e potrai comunque continuare a creare le tue immagini ma più lentamente fino alla fine del prossimo rinnovo.

Se te lo stessi chiedendo, un’ora al mese coincide circa a 65-70 immagini…

Come si usa Midjourney: le funzionalità principali

Ok, ora hai capito i piani presenti…

Ma come si usa Midjourney in pratica per creare immagini iperrealistiche e performanti da utilizzare nelle tue campagne?

Una volta entrato nel server Discord e comprato uno dei piani disponibili dovrai cliccare su una delle stanze “General” o “Newbie” e da lì potrai utilizzare vari comandi.

Per generare la tua prima immagine dovrai utilizzare il comando “/imagine prompt [inserisci qui la descrizione dell’immagine che vuoi]”.

Una volta scritta la descrizione l’AI ti genererà un output sotto forma di immagine.

Quando il Bot ti ridarà la tua immagine noterai al di sotto di essa dei pulsanti come questi:

midjourney proposta variazioni

Bene, sappi che hanno rispettivamente i seguenti significati:

  • U1, U2, U3 e U4: i pulsanti “U” sono i pulsanti di upscale, questi ti consentono di ingrandire l'immagine che preferisci dalla griglia, rendendola più facile da scaricare e dando accesso a ulteriori strumenti di modifica e generazione.
  • L’emoji 🔄 rinvia il prompt originale per avere dei nuovi risultati
  • V1, V2, V3 e V4 sono i pulsanti di variation, questi ti permettono di creare delle variazioni di 4 versioni dell’immagine che il Bot ti fornirà quando manderai un comando

Una volta che avrai ingrandito l’immagine che preferisci (con uno dei tasti U), al di sotto di quella immagine verranno fuori altri pulsanti:

Pulsanti per variazioni midjourney

  • Zoom out: i pulsanti per ingrandire la visuale dell’immagine in base alle tue esigenze, puoi avere uno zoom out di 1.5x, 2x o lo puoi personalizzare.
  • Vary (strong) o Vary (subtle): rispettivamente crea una nuova griglia di 4 immagini seguendo il prompt che hai inviato in modo più forte (strong, quindi facendo parecchie modifiche) o più leggero (subtle, quindi modificando solamente alcuni dettagli).
  • Cliccando su “🖌️ Vary (Region)” potrai selezionare una parte in particolare dell’immagine che desideri modificare
  • L’emoji delle frecce ti consentono di espandere l’immagine in una delle 4 direzioni senza cambiarne il contesto
  • L’emoji del cuore per indicare i tuoi output preferiti
  • Il tasto “Web” ti permette di aprire le tue immagini dal web nella tua galleria

Quando si parla di “Variation” (i comandi “Vary” che abbiamo visto ora) sappi che si può gestire l’intensità delle variazioni, basta digitare il comando /settings e cliccare rispettivamente “🎨 High Variation Mode” per una variazione alta o “🎨 Low Variation Mode” per una variazione bassa.

impostazioni di midjourney

Quando selezioni una variazione forte questo ti permette di creare vari contesti, colori e disposizioni degli oggetti per un singolo prompt.

Mentre quando selezioni un livello di variazione basso noterai solamente delle piccole modifiche nei dettagli dell’immagine.

Ora che abbiamo visto anche questa funzione, un altro comando da comprendere assolutamente è /describe.

Con questo comando puoi caricare un’immagine e farti dare da Midjourney ben 4 prompt che rispecchiano esattamente il contenuto di quell’immagine così da esplorare nuove parole e stili che non avresti mai utilizzato.

midjourney describe

Ora che conosci alcuni dei comandi principali è il momento di prendere confidenza con le versioni di Midjourney.

Midjourney rilascia regolarmente nuove versioni per migliorare la sua efficienza, coerenza e qualità.

L'ultimo modello è quello predefinito, ma è possibile utilizzare altri modelli aggiungendo il parametro “–version [numero]” o “–v [numero]” o utilizzando il comando /settings e selezionando una versione del modello.

Perché cambiare versione quando puoi utilizzare l’ultima rilasciata?

La risposta è che ogni versione è in grado di fare qualcosa in particolare, per esempio se il tuo obiettivo è realizzare immagini iperrealistiche, allora dovrai scegliere la versione “–v 5.2”.

Mentre se Il tuo obiettivo invece è creare immagini stile anime o cartoni, allora la versione “Niji Model 5” fa per te.

niji model 5 midjourney

Per usare questo modello, ti basterà mettere alla fine dei tuoi prompt “–niji 5” e ti saranno date immagini stile anime giapponesi.

So che per ora tutto può sembrarti estremamente complicato, ma sappi che una volta che avrai smanettato un po’, tutto ti sembrerà più facile e automatico.

Ma soprattutto capirai che starai risparmiando ore di tempo che avresti dovuto mettere per trovare il concept, creare l’immagine e modificarla.

Sai come potresti risparmiare ancora più tempo senza dover pensare e trovare il perfetto Prompt?

Utilizzare dei prompt predefiniti su ChatGPT per farti dare come output dei prompt da utilizzare su Midjourney per ottenere le immagini che desideri nella metà del tempo.

Questo è possibile, ed è una strategia che ci ha condiviso Elio Amato, il nostro Direttore Marketing all’interno di Marketers PRO:

prompt chatgpt per midjourney

Ora che abbiamo visto i comandi e le funzioni principali, è il momento di osservare insieme i parametri, ovvero delle opzioni che puoi inserire nel comando /imagine per avere output diversi:

  • Aspect Ratios (“–aspect” o “–ar”): il parametro che ti permette di modificare la proporzione dell’immagine (4:3, 16:9, etc…)

Aspect Ratios

  • Chaos (“–chaos” o “–c”): questo parametro accetta punteggi da 0 a 100 e più questo valore è alto, più Midjourney ti fornirà risultati bizzarri e fuori dal normale. Mentre se il livello del chaos sarà basso, il bot ti fornirà risultati più pertinenti a ciò che hai chiesto.

high chaos

  • No (“–no”): dopo questo parametro puoi mettere una parola che non vuoi che venga rappresentata nel tuo output.

parametro no

  • Seeds (“–seed”): ogni immagine realizzata da Midjourney segue uno stile preciso, e questo stile viene rappresentato da un insieme di numeri chiamato “seed”. Nel tuo comando principale puoi aggiungere “-seed” seguito dal numero dello stile che più preferisci. Come trovare i seed di un’immagine? Devi reagire a un risultato con l’emoji della lettera “✉️”.

parametro seed

  • Style (“–style”): nella creazione delle immagini puoi sfruttare diversi stili dati a disposizione da Midjourney. Per esempio il parametro “–style raw” riduce l'influenza dell'estetica di Midjourney e funziona per gli utenti che desiderano immagini più fotografiche.

parametro style

  • Stylize (“–stylize” o “–s”): Midjourney è stato allenato a creare immagini con colori accesi miste a composizioni e forme bizzarre. Questo parametro che deve essere seguito da un numero che va da 0 a 1000 fa capire a Midjourney quanto applicare queste regole che ha imparato. Un numero alto equivale a ricevere immagini con colori forti e composizioni strane, mentre un numero basso equivale a ricevere immagini più semplici

parametro stylize

  • Tile (“–tile”): questo è il parametro che devi utilizzare se vuoi creare delle immagini contenenti dei pattern che si ripetono costantemente.

parametro tile

So che tutte queste funzioni, parametri e comandi possono rendere ancora più tutto confusionario…

Ma la pratica è ciò che ti permetterà di risparmiare veramente parecchio tempo, infatti una volta che saprai utilizzare i comandi ti basterà inserire i giusti prompt.

E chi meglio di ChatGPT per scrivere i tuoi prompt da inserire su Midjourney?

Se ti interessa diventare un PRO di ChatGPT per poi utilizzare quelle competenze per ricevere migliori output su Midjourney, sappi che nella scorsa edizione di AI4Marketers abbiamo dedicato ampio spazio ai prompt e al prompt engineering.

Stiamo già lavorando al nuovo corso live sull’AI targato Marketers per imprenditori e freelance che vogliono imparare a utilizzare ChatGPT nel marketing per raggiungere nuovi risultati in maniera innovativa senza sprecare tempo e risorse preziose.

Iscriviti alla lista d’attesa per essere tra i primi ad avere news sulla prossima edizione.

Usa Midjourney da vero PRO: i prompt avanzati

Quello che finora abbiamo visto è solamente il 10% di quello che questo tool AI è capace di realizzare.

Se vuoi diventare un vero PRO è arrivato il momento di utilizzare dei prompt avanzati mescolando le funzioni e i parametri che abbiamo visto finora.

Eccole tutte le tecniche che i PRO di Midjourney usano quotidianamente per creare immagini iperrealistiche e capaci di generare risultati:

  • Image Prompts: puoi usare un’immagine come parte del prompt iniziale insieme alle tue richieste. Per utilizzare questo trucco devi copiare il link web dell’immagine che deve finire con .jpg, .png o .gif. Se la tua immagine si trova sul tuo desktop o sul tuo dispositivo mobile e non sai come fare per ottenere un link web da dare a Midjourney, invia l’immagine come allegato su discord poi clicca e copia il link fornito da discord stesso

image prompt

  • Remix: sei davanti all’opzione che renderà le tue immagini uniche, per attivarla ti basterà digitare “/prefer remix”. Ora quando hai selezionato un’immagine che ti piace, puoi cliccare su “Make Variations” e puoi inserire un nuovo comando che agirà sull’immagine che hai selezionato rendendo il tutto ancora più unico.

modalità remix

  • Puoi combinare il vary region, ovvero l’opzione che abbiamo visto prima che ti consente di modificare una parte specifica di un’immagine, con il remix per personalizzare porzioni di immagini e renderle più uniche.
  • Se vuoi veramente dare un peso a ciò che scrivi allora devi sfruttare i multi prompts. Per farlo ti basterà aggiungere “::” tra una parola e l’altra per dare rispettivamente più peso alla precedente. Ricorda inoltre che prima dei “::” non ci deve essere uno spazio. Piccola chicca per i più esperti: se dopo i “::” ci inserisci per esempio un “2”, stai dicendo a Midjourney che la parola prima di questo parametro è due volte più importante rispetto alle altre.

multi prompts

  • Puoi avviare più prompt in parallelo grazie all’opzione “Permutation Prompts”, per farlo ti basterà inserire gli elementi che vuoi combinare in altri prompt tra parentesi quadre separate da una virgola come l’esempio mostrato qui sotto.

Perché utilizzare Midjourney per le tue campagne di marketing

Midjourney può diventare il tuo alleato numero uno nella realizzazione delle campagne di marketing aiutandoti a realizzare creative iperrealistiche senza dover comprare stock image o aspettare le tempistiche di un graphic designer.

Tutto il tempo in passato utilizzato per realizzare la parte visual delle tue campagne potrà adesso diventare tempo prezioso per elaborare una strategia ancora più efficace.

Ora che hai imparato i comandi di MidJourney e qualche piccola chicca puoi lasciar fare il lavoro sporco a questa risorsa mentre tu dedichi il tuo tempo su ciò che veramente conta: dallo sviluppo della vision ad avere nuove idee elettrizzanti.

Inoltre quando si parla di Marketing AI, Midjourney può impattare notevolmente anche e soprattutto il workflow delle agenzie creative.

I creativi vogliono pensare, e spesso questo non gli è possibile perché devono passare troppo tempo sulla parte visiva.

Midjourney è uno strumento in grado di ottimizzare il workflow per permettere ai creativi di fare ciò che gli viene meglio: trovare intuizioni e idee innovative.

Inoltre alcuni di voi potrebbero chiedersi perché scegliere proprio Midjourney invece che DALL-E, ovvero il tool AI di OpenAI…

La risposta è che Midjourney è più personalizzabile, e per questo, riesce a dare risultati più simili a ciò che desideri con più funzionalità e stili unici.

Esempi di utilizzo di Midjourney nel marketing per veri Pro

Se vuoi usare Midjourney nella tua strategia di marketing la prima cosa che devi sapere è che tutte le immagini prodotte da questo bot possono essere utilizzate senza problemi con il copyright.

Ma esattamente come Midjourney può elevare i tuoi risultati nel marketing? Ecco alcune applicazioni che puoi sfruttare fin da oggi:

  • Creazione di foto prodotto professionali: addio alle foto stock che hanno tutti, ora puoi realizzare quello che ti serve senza sembrare banale o utilizzare foto che tutti gli altri utilizzano
  • Creazione di visual e grafiche per campagne di advertising, blog, social, newsletter e siti web: dalle immagini per i blog ai post sui social Midjourney può essere non solo uno strumento, ma una nuova risorsa nel tuo team. (questo sai cosa significa? Addio foto stock pt.2)
  • Dare vita ai tuoi concetti e prodotti: se non trovi nessuna immagine che rispecchia veramente quello che vuoi comunicare, ora hai la possibilità di crearla a un costo bassissimo in termini di effort. Hai in mente un prodotto che ancora devi creare? Puoi sperimentare vari design e idee grazie a Midjourney per vedere come appaiono ai tuoi occhi. (Questo può funzionare per molti tipi di prodotti, ma potrebbe essere particolarmente utile per abbigliamento, attrezzature sportive, mobili, videogiochi ecc…)
  • Diventare il tuo compagno di brainstorming: le immagini ci possono far venire in mente tante idee creative… Pertanto perché non trarre ispirazione da un’idea originale sviluppandola grazie alla tecnologia Midjourney?
  • Branding: questa potente risorsa può generare loghi, icone ed elementi che renderanno il tuo Brand o il business dei tuoi clienti riconoscibile agli occhi degli altri

Ora che abbiamo visto un po’ di applicazioni, lascia che ti faccia una domanda…

Hai mai pensato di poter realizzare un’intera ads con l’aiuto di Midjourney, ChatGPT e altri tool?

Risposta: noi in Marketers l’abbiamo fatto.

Ecco il video qui sotto… L’immagine è stata creata con Midjourney, il testo con ChatGPT e poi abbiamo utilizzato il tool ElevenLabs per darle vita e una voce tutta sua:

Sai inoltre che abbiamo utilizzato Mid Journey per realizzare uno sticker del Marketers World?

paradise working mw

Il nostro Fabio Fundarò, responsabile dei social di Marketers (e grande nerd di Midjourney) ha creato quello sticker del Marketers World partendo dall’immagine che vedi sotto realizzata con Midjourney:

sticker palma creato con midjourney

Successivamente Fabio ha sfruttato Midjourney anche per realizzare le copertine di alcuni Marketers Insights (contenuto esclusivo che trovi all'interno della community Marketers Pro):

copertine insight create con midjorney

Entra in PRO

Iscriviti a Marketers PRO e sblocca tutte le funzionalità riservate agli utenti Premium ed accedi alla nostra Community riservata.

Arrivati a questo punto puoi pensare che Midjourney sia il paradiso: una macchina infallibile e senza nessun tipo di problema.

Ma invece ci sono anche dei contro all’utilizzo di questo tool: in questo caso stiamo parlando della privacy e di alcune implicazioni etiche future.

Ora andiamo ad analizzare la prima cosa, e per finire guarderemo verso il futuro dell’intero settore dell’arte a livello mondiale.

Pro Tip: proteggi la tua privacy in questo modo

Ogni singola immagine che crei nel canale Discord ufficiale di Midjourney può essere vista da chiunque e pertanto c’è il rischio di trovare le immagini che hai generato utilizzate da altri.

Inoltre operare nelle stanze ufficiali del canale discord di Midjourney (le stanze newbies per intenderci) significa realizzare visuals insieme a migliaia di altre persone contemporaneamente.

Fidati, un rumore e un caos incredibile, che può solo distrarti e farti perdere facilmente il lavoro che stavi realizzando tra migliaia e migliaia di altre immagini. Come cercare un ago in un pagliaio!

C’è un modo per difendersi ed evitare le stanze pubbliche di Midjourney?

La risposta è sì, e il piccolo trucco sta nell’invitare il bot di Midjourney nel tuo server Discord senza che gli altri abbiano accesso a ciò che digiti, pensi e realizzi.

Per invitare il Bot nel tuo canale Discord puoi seguire questa semplice procedura:

Vai sul Discord di Midjourney, clicca sul bot Midjourney, clicca su “Aggiungi al server”.

bot midjourney server discord

Ora seleziona il tuo server Discord e autorizza Midjourney dandogli i permessi necessari.

autorizzazione midjourney bot

Boom, hai tutto il bot Midjourney per te.

Attenzione! In realtà il tuo lavoro sul Feed Web ufficiale di Midjourney è comunque visibile a tutti se fanno ricerche per parole chiave o se seguono il tuo profilo.

Quindi non è del tutto vero che i tuoi lavori non possono essere visti…

L’unico modo per farlo davvero è, oltre a lavorare su un proprio server discord privato, attivare la “Stealth image generation” e questo si può fare solo se hai un piano PRO o superiore.

Temi scottanti: etica, polemiche e dibattiti su Midjourney

Quando Midjourney è diventato sempre più famoso iniziando ad attirare milioni di nuovi utenti ogni mese, molti membri della comunità artistica si sono ribellati perché pensano che sarà la morte dell’arte per come la conosciamo oggi.

Che senso ha l’arte quando puoi dire a una macchina che immagine vuoi e quella ti dà esattamente quello che hai chiesto?

Questa credenza ha preso sempre più piede quando le prime immagini di Midjourney e altri tool di intelligenza artificiale generativa di immagini come DALL-E o Stable Diffusion hanno vinto contest d’arte e il premio Sony World Photography Awards.

Ma l’arte è davvero spacciata?

In Marketers non abbiamo la vera risposta e non possiamo prevedere cosa il futuro ha in serbo per noi.

Ma ciò che sappiamo è che innovazioni così potenti sono già accadute in passato: pensa all’avvento della fotografia.

Quando la fotografia è arrivata gli artisti hanno smesso di dipingere e gli scultori di scolpire perché pensavano che tutti avrebbero potuto avere una foto del loro quadro o della loro scultura?

La risposta è no, anzi la fotografia è diventata una nuova forma d’arte moderna che continua a emozionare milioni di persone in ogni parte del mondo.

Ciò significa che non dobbiamo per forza vedere queste tecnologie basate sull’intelligenza artificiali come “distruttori di lavori, arte e creatività”.

Ma forse potrebbero diventare la nuova forma d’arte che da decenni mancava…

In effetti se ti fermi un attimo a ragionarci… Da quant’è che non abbiamo una nuova forma d’arte?

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questa guida su come utilizzare Midjourney per diventare un Pro nel marketing e nei visuals senza sprecare tempo, risorse ed energie.

Una cosa è certa, ci troviamo nel decennio dell’intelligenza artificiale: tutti ne parlano, ma ancora pochi la utilizzano.

Se sei arrivato fino a qui sappi che sei una delle poche persone che ha ancora un grande vantaggio competitivo: là fuori la maggior parte delle persone non sanno neanche di cosa stiamo parlando.

Se ti interessa approfondire il mondo dell’intelligenza artificiale ti ricordiamo che abbiamo lanciato AI4Marketers: il corso live su ChatGPT e il mondo di OpenAI per imprenditori e liberi professionisti che vogliono iniziare a sfruttare queste tecnologie nella loro strategia di marketing. Iscriviti subito alla lista d’attesa per partecipare alla prossima edizione.

Dalle ricerche di mercato alla creazione di immagini, chi saprà usare gli strumenti AI nel modo corretto sarà in grado di fare un passo avanti alla concorrenza.

Qualunque sarà la tua scelta ti ringrazio per aver letto fino a questo punto.

Alla prossima!

4.7 3 votes
Recensioni
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x

Iscriviti gratuitamente a Marketers o accedi per utilizzare questa funzione. Riceverai anche 20/80, la nostra newsletter con strategie e notizie di marketing e business.

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Bundle Metodo Marketers

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Metodo Marketers