dirette facebook

Dirette Facebook: la guida dalla A alla Z

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Era il 2016 e tutto sembrava tranquillo.

Ad un certo punto però Facebook ha inserito una funzionalità che di lì a poco sarebbe diventata la più utilizzata dalla maggior parte dei suoi utenti.

Di quale funzionalità parlo?

Ovviamente di Facebook live.

In questo post infatti analizzeremo insieme il loro funzionamento nello specifico.

Impareremo come poter creare una live dando origine ad un metodo che possa portarci da un punto A nella quale iniziare a riflettere sul tema da trattare, fino al punto Z in cui cliccare sul pulsante di fine registrazione e tirare le somme della nostra live!

Capiremo insieme perché siano importanti e soprattutto quanto possa essere importante inserire le dirette Facebook all’interno di un piano editoriale fitto di contenuti.

Inoltre, ti consiglierò degli accessori particolari con i quali trasformare ogni diretta in un contenuto davvero interessante per te e per il tuo pubblico.

Ma non andiamo oltre.

È arrivato il momento di iniziare!

 

Marketers Community
Iscriviti a: Facebook Advanced

La Community Facebook più grande d’Italia

Cosa sono le dirette Facebook?

Prima di tutto cerchiamo di definire le dirette Facebook, ok?

Quando parliamo di dirette Facebook facciamo riferimento al servizio di live streaming Facebook che il social ha messo a disposizione già dal 2016.

Facebook live (questo il nome) nasce per dare la possibilità a tutti gli utenti iscritti regolarmente sulla piattaforma, di poter condividere in tempo reale ciò che stanno facendo o semplicemente ciò che hanno da dire.

Per andare live infatti non serve utilizzare apparecchi professionali di qualità ma basta semplicemente uno smartphone o un pc con una webcam ed una connessione internet.

Quindi come avrai già capito, non occorre essere dei registi hollywoodiani per andare live su Facebook.

Ciò che conta è avere qualcosa di interessante ed utile da dire al pubblico che guarderà la tua diretta.

Perché è importante utilizzare le live su Facebook?

Utilizzare le live su Facebook oggi è fondamentale.

Il motivo è molto semplice: ti permettono di accorciare la distanza tra te ed il tuo pubblico.

Le live sono una finestra di “contatto diretto” all’interno del mondo digitale e soprattutto sono uno strumento utile con cui poter interagire in tempo reale con il pubblico che ti segue.

Inoltre le live, se utilizzate nel modo corretto aumenteranno di molto il tuo valore professionale agli occhi del tuo pubblico perché potrai costruire un piccolo talk show digitale trasformandolo in un appuntamento ricco di valore al quale sarà impossibile mancare.

Come fare dirette Facebook: la tua prima live

Per dare inizio alla tua prima diretta Facebook non ti servirà nessuna pratica particolare.

Ti basterà selezionare il pulsante con scritto “video in diretta” che trovi proprio nell’immagine qui sotto.

pulsante-diretta-facebook

Ma procediamo con ordine.

Non basta esclusivamente cliccare su quel comando per andare in onda ma occorre seguire i giusti step per rendere la tua diretta eccellente fin dalla prima “puntata”.

Prima di tutto c’è una cosa che devi fare: definire un obiettivo.

Perché realizzare una diretta?

Qualche riga sopra ho spiegato quanto possa essere importante utilizzare una diretta Facebook per accorciare la distanza tra te ed il tuo pubblico e quanto soprattutto possa farti diventare con costanza e volontà, un punto di riferimento per loro.

Ma prima di tutto devi avere chiaro il tuo obiettivo, ponendo a te stesso la giusta domanda.

Chiediti prima perché dovresti andare live su Facebook.

La risposta è più che personale, ma senza avere chiaro il motivo per il quale vuoi esporti così tanto non potrai andare molto lontano.

Andare live su Facebook significa avere ben chiaro un obiettivo da raggiungere dove la diretta rappresenta solo uno dei tanti strumenti che potrai utilizzare.

Quindi ricordati: prima di premere quel tasto, ricorda perché lo stai facendo.

Creare un piano editoriale

Così come i post sul tuo blog o i post programmati sulla tua pagina, anche una diretta va inserita all’interno di un piano editoriale ben definito.

Se non sapessi ancora cosa sia un piano editoriale, permettimi di spiegartelo.

Quando parliamo piano editoriale facciamo riferimento ad un documento che può assumere la forma di un foglio excel (per i più spartani) o di un documento realizzato con una grafica accattivante.

Al suo interno dovrai inserire i contenuti da pubblicare e da creare rispettando una tabella di marcia temporale specifica.

Utilizzare un calendario editoriale renderà la vita più semplice anche al tuo Team perché sarà costantemente aggiornato sulla pubblicazione e soprattutto sul tipo di contenuti che dovranno essere pubblicati.

Riesci a comprendere quanto l’utilizzo di un piano editoriale possa essere determinante anche per inserire all’interno della settimana o del mese di pubblicazione un contenuto corposo come una live su Facebook, no?

Il piano editoriale ti darà la serenità di programmare a priori i contenuti che dovrai produrre, avendo costantemente sotto controllo il flusso produttivo.

Ricorda che il 70% di un buon contenuto è merito di un ottimo piano editoriale.

Condurre una diretta Facebook: 4 step pratici

Hai trovato il tuo obiettivo.

Hai imparato ad utilizzare un piano editoriale alla perfezione.

Adesso non ti resta che andare live.

Ma sei sicuro di poterci riuscire senza commettere errori?

Per rispondere a questa domanda (e per renderti meno nervoso) ho creato questi 4 step pratici che sono sicuro ti saranno di grandissimo aiuto per sfondare alla tua prima live e per dare inizio ad un ciclo produttivo davvero interessante!

Proporre la live in anticipo

Il primo step di cui dovrai ricordarti è di proporre la tua live in anticipo rispetto alla data prefissata.

Questa notifica servirà al tuo pubblico per segnare la data e per ricordarsi di seguirti.

In fondo pensaci un attimo: nessuno si aspetterebbe una tua live senza alcun preavviso.

Proporre la tua live in anticipo sarà un gesto che il tuo pubblico apprezzerà perché permetterai loro di organizzarsi a seconda dell’orario o del tema che tratterai.

A proposito del tema della live…

Prepara la diretta

Il secondo step riguarda proprio il tema della diretta.

Proponendo in anticipo la tua live ed il contenuto di cui vorrai parlare, sarà semplice attirare l’attenzione di un pubblico interessato all’argomento.

Proprio per questo, nel momento in cui proporrai la live tramite i tuoi canali social ti consiglio di esporre brevemente di cosa parlerai.

La suspense in questi casi non è l’arma migliore da utilizzare.

Definire in anticipo il tema della diretta, permetterà al tuo pubblico di informarsi in tempo per porti le domande alle quali tu dovrai rispondere.

Quindi ricorda sempre di proporre il giorno ed il tema della live al tuo pubblico!

Non iniziare subito, dai tempo al tempo

Uno dei problemi principali delle dirette risiede nella lentezza delle notifiche che Facebook invia al tuo pubblico.

Proprio per questo ti consiglio di iniziare con una breve introduzione nella quale saluti gli utenti e chiedi loro soprattutto se la live si senta e si veda bene, esponendo loro il tema che tratterai ma senza scendere troppo nello specifico.

Utilizza i primi minuti di live per essere certo che la trasmissione sia qualitativamente valida.

Questo gesto non solo aumenterà l’interazione fin dai primi secondi ma ti darà la sicurezza di poter condurre la tua live senza alcun problema tecnico.

Altro piccolo consiglio che posso darti è sicuramente di iniziare qualche minuto prima rispetto all’orario prefissato.

Ovviamente ciò non significa puntare una live per le 21:00 ed iniziare alle 20:30.

Bastano anche 5 o 10 minuti prima dell’orario prefissato.

In questo modo darai più tempo ai tuoi utenti di connettersi alla live fin dai primi minuti.

La location è parte della diretta

Terzo step di cui dovrai ricordarti riguarda appunto la location.

Non puoi fare una diretta se intorno a te c’è un rumore assordante o se ti trovi nel bel mezzo della folla.

Quindi assicurati che l’ambiente sia abbastanza silenzioso e che le luci al suo interno siano adeguate a permettere al tuo pubblico di fruire del contenuto nel migliore dei modi possibili.

In fondo nessuno guarderebbe una live piena di rumori e con una illuminazione scadente, non credi?

Puoi anche provare a ricreare una sorta di “scenografia” per la tua live.

Magari trasmettendo da una stanza luminosa dove entri parecchia luce solare.

Potresti trasmettere da una camera con delle luci calde ricreando l’atmosfera di un vecchio bar.

Potresti utilizzare delle piante particolari o utilizzare delle stampe vintage da appendere dietro il muro posto alle tue spalle.

Insomma le possibilità sono infinite ma la location insieme al contenuto che veicolerai con la tua live sono due facce della stessa medaglia, non dimenticarlo!

Interagisci il più possibile

Quarto step riguarda il tuo pubblico.

Per quanto gli utenti possano essere connessi per te per il tuo contenuto, molti di loro sono lì con te per avere delle risposte a delle domande ben precise.

Quindi ricorda sempre di lasciare uno spazio per loro, magari 15 minuti prima della fine di ogni live un Q&A (question and answer) all’interno del quale potrai dare massima libertà al tuo pubblico e rispondere in modo diretto alle loro domande.

Inoltre ringrazia sempre per gli apprezzamenti, i commenti positivi e per i like che i tuoi utenti lasceranno durante la diretta.

Ricordati sempre che loro sono lì per te e per i tuoi contenuti di valore!

App per dirette Facebook

Siamo riusciti a definire il contesto nel quale poter andare live, adesso è arrivato il momento di capire come procedere operativamente per dare inizio alla tua diretta.

Sul web esistono moltissime app per smartphone e desktop che puoi utilizzare ed in questo articolo ti parlerò di tre in particolare: obs studio, Facebook e BeLive.

Obs studio: uno studio televisivo sul tuo pc

Quando parliamo di Obs studio facciamo rifermento ad uno dei software opensource più professionali di sempre.

Per iniziare ad utilizzarlo ti basterà visitare la pagina ufficiale del software e scaricare la versione più adatta al tuo sistema operativo.

Una volta scaricato ed installato, dovrai impostare la sorgente video ed audio attraverso le impostazioni di sistema ed andare live.

La sua forza risiede sicuramente nella possibilità di trasmettere la diretta utilizzando le stesse impostazioni di uno studio televisivo.

Potrai quindi registrare il tuo audio attraverso un microfono esterno (nel prossimo paragrafo te ne consiglierò un paio) ed utilizzare la funzione “picture-in-picture” che ti consentirà di mostrare non solo la visuale da webcam, ma anche cosa c’è sullo schermo del pc.

Questa funzione è più che interessante soprattutto se stai registrando un webinar o un tutorial per il quale avrai bisogno di avere più di uno schermo all’interno della stessa live.

Facebook live official: la diretta in casa

La seconda app che ti consiglio di utilizzare è proprio quella integrata all’interno di Facebook.

Per utilizzarla non avrai bisogno di altri strumenti, ma potrai sempre decidere se utilizzare una webcam o camera esterna ed un microfono migliore di quello presente sul tuo pc o sul tuo smartphone.

La sua qualità risiede principalmente nella velocità di utilizzo e nella semplicità.

Come ti ho mostrato sopra, ti basterà infatti cliccare sul tasto “video in diretta” e aggiungere il titolo della diretta e la descrizione all’interno della quale potrai taggare possibili ospiti o amici.

Ovviamente così come Facebook live, anche OBS studio è free e quindi non dovrai sobbarcarti altri costi per andare in diretta.

BeLive: la tua diretta al top

BeLive ha lo stesso funzionamento di OBS studio ma con qualcosa in più.

Questa piattaforma di streaming ti consentirà di andare live in split screen (un pò tipo le interviste doppie delle iene) fino a 4 utenti connessi contemporaneamente.

In questo caso bisognerà pagare una fee mensile.

Il pacchetto standard parte da 19$ al mese.

Ovviamente a questo prezzo corrispondono anche una serie di personalizzazioni davvero efficaci.

Potrai infatti far apparire all’interno dello schermo le domande degli utenti, condividere link testuali e cambiare il colore della tua diretta inserendo anche il tuo logo.

Per maggiori informazioni ti consiglio di visitare la pagina ufficiale di BeLive.

Gli accessori per andare live!

Come ti ho già accennato, programmare una live ed andare davvero in diretta comporta anche l’utilizzo di strumenti adatti e di una location che possa far risaltare al meglio la qualità video del tuo contenuto.

Proprio per questo, lascia che ti consigli alcuni accessori indispensabili per dare il meglio in una diretta da desktop e da mobile!

Cavalletti per andare in diretta

Se avessi già deciso di utilizzare il tuo smartphone per andare live, non potrai fare a meno di un cavalletto versatile che possa adattarsi a qualunque situazione.

Cosa c’è di meglio di un Gorillapod?

Pratico, comodo e mobile, ti permetterà di trasmettere da qualunque parte del mondo ed inoltre potrai letteralmente agganciarlo ovunque mantenendo sempre la massima presa!

Ovviamente potrai utilizzarlo anche per la tua videocamera qualora volessi utilizzarla come webcam poiché la vite posta sulla testa mobile è compatibile con la maggior parte di compatte presenti sul mercato.

Se volessi invece puntare a qualcosa di più compatto e meno ingombrante, potresti optare per uno stand Manfrotto.

Anche in questo caso, potrai contare sulla massima qualità, resistenza e durabilità.

Inoltre il tasto sul quale è presente il logo Manfrotto, ti darà la possibilità di ruotare la testina superiore come meglio preferisci ed i tre “piedi” ti daranno il massimo della stabilità.

Se dovessi trovare un difetto in questo mini cavalletto, direi che non ti permette di essere “libero” tanto quanto un gorillapod, ma ovviamente la scelta spetta a te.

Luci per andare live

Ne abbiamo già parlato: le luci sono un must have.

Impostare la giusta illuminazione all’interno del tuo spazio aumenterà di gran lunga la qualità della tua diretta, trasmettendo serenità e professionalità al tuo pubblico.

In fondo a nessuno piace una diretta dove l’unica luce è quella del tuo laptop o del tuo smartphone, no?

Hai due possibilità in questo caso: una scelta più classica ed una più smart.

Tra le scelte classiche ci sono le softbox.

Se non conoscessi ancora le softbox, ti basti pensare che sono dei semplici diffusori di illuminazione. 

Potrai utilizzare le softbox per distribuire la luce nel migliore dei modi.

Inoltre grazie alla sua struttura, potrai evitare che la luce sia troppo forte donandoti quindi un ambiente luminoso ma non sovraesposto.

La scelta più smart invece si riguarda la ring light.

Come dice la parola stessa, non è altro che un anello composto da più strisce al led.

La sua caratteristica principale è di essere fissata su un cavalletto al quale potrai agganciare il tuo smartphone o la tua fotocamera, avendo quindi una luce frontale che non sia troppo aggressiva per te e per la qualità dei tuoi video!

Passiamo all’audio adesso.

I migliori microfoni per diretta Facebook

Anche la gestione dell’audio distingue una live di ottima qualità da una dalla qualità discreta.

In questo caso puoi decidere di utilizzare un microfono lavalier (o a clip) o un microfono a condensatore.

Nel primo caso, ti basterà inserire il jack all’interno della porta audio del tuo pc o se utilizzi uno smartphone potrai inserire il jack del microfono dove inserisci quello per le cuffie.

Inoltre, ricordati sempre che almeno agli inizi potrai utilizzare anche gli auricolari del tuo smartphone se la loro qualità è accettabile.

Se invece volessi davvero fare sul serio ti consiglio di utilizzare un microfono a condensatore.

In questo caso dovrai connetterlo al tuo pc ed utilizzare un mixer virtuale per gestire al 100% la qualità audio.

E poi vuoi mettere lo stile che avrai utilizzando un microfono del genere?

Ma ricordati sempre di controllare che il microfono non occupi troppo spazio sullo schermo.

Energia per la tua diretta

Ultimo accessorio che ti consiglio qualora dovessi utilizzare il tuo smartphone per andare live è sicuramente un powerbank.

Ti consiglio di affidarti a qualcosa di veramente corposo che possa reggere almeno un’ora di carica continua senza andare in panne al termine della tua diretta.

Quindi cerca di scegliere un powerbank che abbia una capacità compresa tra i 20000 ed i 30000mAh.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine si questo articolo sulle dirette Facebook.

È stato un post ricco di particolari ed al suo interno abbiamo analizzato gli aspetti più utili e pratici ed operativi che bisogna conoscere per realizzare una diretta che spacchi fin dalla sua prima “puntata”.

Prima di salutarti, permettimi di fare un breve riassunto!

Per rendere top la tua live ricordati sempre:

  • Del perché vai live
  • Del piano editoriale
  • Di promuovere la diretta in anticipo
  • Preparare un tema per la diretta ed un format
  • Di andare live qualche minuto prima dell’orario ufficiale
  • Di creare la giusta atmosfera utilizzando gli accessori di cui ti ho parlato
  • Interagire con il tuo pubblico riservando una sezione della diretta stessa
  • Di utilizzare le giuste App per dirette Facebook
  • Di utilizzare la giusta attrezzatura

Adesso prendi questa lista, stampala o copiala su un foglio ed utilizzala fino a quando non la ricorderai a memoria.

Seguendo questi consigli, sono sicuro che la tua live sarà un successo senza pari!

Noi ci leggiamo alla prossima.

Un abbraccio,

Rocco.

P.S.: Se ti interessa il mondo di Facebook e vorresti imparare a fare advertising su Facebook, ti consiglio di dare un’occhiata a Facebook Start, il corso pratico per la creazione e l’ottimizzazione di campagne pubblicitarie.

ebook facebook ads
Risorse Marketers
Facebook Ads 101

Scarica la guida PDF completa per iniziare a fare Facebook Ads, senza commettere gli errori più comuni e sprecare soldi

CONDIVIDI IL POST:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
facebook chatbot

Facebook chatbot: la relazione prima dell’automazione

Costruire un Facebook Chatbot è ormai alla portata di tutti. Ma sei sicuro di esserti ricordato della forza delle relazioni umane durante la costruzione del tuo assistente virtuale? Leggi l’articolo e scopri perché è fondamentale partire dalle relazioni e non semplicemente dalle automazioni!

wam.png

Iscriviti alla nostra community!

Siamo più di 40.000 imprenditori, freelance, creators e influencer.

Siamo la più grande community di Marketers Italiani.  Eventi offline, corsi, professionisti ed esperti della rete. Marketers nasce con l'obiettivo di fornire know-how e strumenti a tutti coloro che voglio creare il proprio business digitale.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Stai per accedere gratis al nostro gruppo privato.

Al suo interno troverai tips, strategie e consigli avanzati per lanciare il tuo Business Online.

Inserisci i tuoi dati per ottenere l’accesso immediato.

-5 settimane al connect

Il conto alla rovescia continua: manca poco, sempre meno.

Connect è il Retreat Digitale targato Marketers durante il quale imparerai a vedere ciò che gli altri non vedono per fare ciò che gli altri non fanno.

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Bundle Metodo Marketers

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Metodo Marketers