YouTube introduce altre modifiche alla policy (e fa infuriare i creator)

YouTube introduce nuove policy che potrebbero andare a danneggiare moltissimi creator, che potrebbero vedersi oscurare i propri video o addirittura tutto il canale

YouTube introduce altre modifiche alla policy (e fa infuriare i creator)

Dopo aver fatto infuriare i creator con le modifiche delle sue politiche per la monetizzazione, ecco nuove modifiche che hanno lasciato scontenti i più.

Si tratta di un aggiornamento sulle policy per non consentire la pubblicazione di alcuni contenuti.

Come dichiarato da YouTube:

We will no longer allow content that maliciously insults someone based on protected attributes such as their race, gender expression, or sexual orientation. This applies to everyone, from private individuals, to YouTube creators, to public officials.

Fin qua sembrerebbe che non ci sia niente di male. In realà, il confine tra ciò che è possibile e ciò che non lo è più è diventato sottilissimo, rischiando di penalizzare anche tutti quei creator che discutono di altri creator, magari criticandoli, così come avviene nei canali di recensioni e gossip.

In passato, le critiche tra i creatori di YouTube hanno generano milioni di visualizzazioni e chissà quante entrate pubblicitarie. Sarebbe giusto dire che gran parte della storia di YouTube è stata basata proprio su queste discussioni tra creator.

Ma adesso i tempi stanno cambiando e ora questo tipo di contenuto viene apertamente scoraggiato. E sono stati molti i creator che, dopo l’introduzione della nuova policy, si sono riversati su YouTube affermando che questa è la fine di un’era.

Basta fare una rapida ricerca di “harassment policy” su YouTube per avere esempi lampanti:

harassment policy

Adesso, solo il tempo saprà dirci che tipo di impatto avrà questa nuova policy su un genere di contenuti che è diventato un punto saldo di YouTube.