WhatsApp applica restrizioni all’inoltro dei messaggi per limitare la disinformazione

WhatsApp applica delle restrizioni che non permettono più l'inoltro di massa dei messaggi di WhatsApp in modo da contrastare disinformazione e fake news

WhatsApp applica restrizioni all’inoltro dei messaggi per limitare la disinformazione

WhatsApp ha annunciato una restrizione che riguarda l’inoltro di alcuni messaggi in modo da arginare la disinformazione crescente che viene anche alimentata proprio attraverso catene su WhatsApp, soprattutto per quanto riguarda la situazione attuale del contagio di COVID-19.

A tal proprosito, WhatsApp ha riferito che:

Lo scorso anno abbiamo presentato la funzione che consente di riconoscere i messaggi che sono stati inoltrati molte volte. Si tratta di un’etichetta dotata di una doppia freccia , che contraddistingue i messaggi di dubbia provenienza. A partire da oggi, questi messaggi potranno essere inoltrati a una sola chat alla volta.

Questa manovra è solo l’ultima in ordine temporale che Facebook ha attuato per contrastare la diffusione di disinformazione e fake news.

E adesso WhatsApp ha anche iniziato una collaborazione anche con ONG ed enti collaborativi, come l’Organizzazione Mondiale della Sanità, in modo da contribuire alla diffusione di informazioni affidabili alla popolazione.