Instagram introduce nuove restrizioni sull’età per gli account business e creator

Instagram introduce i limiti di età ai quali possiamo mostrare i nostri post. E questo aiuta advertiser e creator a rivolgersi a un target sempre più mirato

Instagram introduce nuove restrizioni sull’età per gli account business e creator

Dopo l’introduzione della richiesta della data di nascita per tutti i nuovi utenti, adesso Instagram estende la funzione anche a brand e creator, che avranno la possibilità di impostare i limiti di età dei loro follower, come mostrato in un Tweet da Matt Navarra.

I limiti di età potranno essere impostati anche per ogni singolo Paese, facilitando i brand che vogliono estendere la loro portata anche in Stati che prevedono delle restrizioni.

Un esempio per tutti è quello che riguarda l’alcol, dove in Australia può essere consumato a partire dai 18 anni di età mentre negli Stati Uniti bisogna attendere fino ai 21 anni.

Con queste nuove restrizioni, gli advertiser avranno la possibilità di settare la giusta età per il giusto Paese in modo da non incorrere in rischi di penalizzazione e rivolgersi a un target più mirato.

Queste novità sulle restrizioni in base all’età sono solo all’inizio e sembra che nel 2020 verranno ampliate su più fronti.