Nuovo report di Facebook che spiega alle aziende come creare connessioni con gli utenti più giovani

Facebook lancia un nuovo report con suggerimenti per le aziende per entrare in connessione con Millennials e Generazione Z

Nuovo report di Facebook che spiega alle aziende come creare connessioni con gli utenti più giovani

Già da tempo circola la voce che Facebook sia diventato il social “dei vecchi”.

Molto giovani e giovanissimi, infatti, si sono ormai spostati da tempo su altre piattaforme più fresche, come ad esempio Snapchat e TikTok, ma anche Instagram, lasciando invece Facebook a una fascia di utenti over 35.

facebook giovani

Questo fatto non è certo passato inosservato da Facebook, che ha apppunto rilasciato un nuovo report per spiegare alle aziende come entrare in connessione con i più giovani, i cosiddetti Millennials e generazione Z.

Come fa notare Facebook:

“… le generazioni più giovani tendono a preferire la connessione con i brand online. Ma una connessione semplice non è sufficiente: si aspettano anche che i marchi comprendano i loro valori e offrano esperienze su misura.”

Come creare quindi un rapporto profondo con loro? Secondo Facebook, essere connessi online è un punto fondamentale per tutte le nuove generazioni, che passano sugli smartphone molto più tempo di qualsiasi generazione precedente.

Inoltre, essere presenti online non è sufficiente ma bisogna puntare molto su dei valori da condividere. È stato infatti dimostrato che i più giovani tendono a seguire i brand che credono nei loro stessi valori.

Infine, uno dei punti sui quali vale la pena mettere l’accento è la personalizzazione dell’esperienza.

personalizzazione

Su questo punto va però approfondita la ricerca dai singoli brand per analizzare il proprio target. La personalizzazione, infatti, varia molto sia a livello topografico, sia per fasce di età dei propri utenti.