strategia di guest posting

Pianificare una strategia di guest posting: 5 consigli che puoi applicare subito

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Iniziare a fare guest blogging senza una strategia di guest posting studiata è come buttarsi in mare aperto senza saper nuotare.

Una follia.

Eppure la maggior parte dei giovani blogger lo fa. Tanti di loro sanno che scrivere guest post è il miglior metodo per ottenere backlinks di qualità e diventare più autorevoli agli occhi dei propri lettori.

Tuttavia ignorano l’importanza di procedere in maniera ragionata, evitando di lasciare tutto al caso.

Lascia dirtelo, i trucchetti non saranno mai importanti quanto l’uso della testa. A volte approcci non convenzionali portano a risultati incredibili. In altre occasioni, invece, l’applicazione di tecniche “testate” conduce a un fallimento.

Ecco perché in questo post ti spiegheremo, passo dopo passo, come pianificare i tuoi guest post (gratisa pagamento) in maniera intelligente.

Basta credere a chi ti vuole vendere metodi infallibili.

Iniziamo a costruire la tua strategia, ora.

Decidi più obiettivi

L’errore più comune di chi vuole diventare guest blogger è focalizzarsi su un singolo risultato da ottenere. In realtà il guest posting è una vera miniera di opportunità.

I benefici di un guest post sono molteplici:

  • traffico;
  • iscritti;
  • autorevolezza;
  • backlinks;
  • condivisioni sui social.

Prima di iniziare a pianificare la strategia c’è bisogno di riflettere sui tuoi punti di forza e di debolezza, per capire su cosa puntare.

Hai una pagina che può generare grosse entrate? Punta il traffico su quella. Stai iniziando a usare Instagram per condividere contenuti interessanti? Dillo. Insomma, chiarisciti bene le idee e costruisci la giusta combinazione di obiettivi da raggiungere.

Studia i blog dove fare guest blogging

L’altro errore che si vede fare più spesso da chi si avvicina al guest blogging è buttarsi su tutti (o quasi) i blog che accettano guest post.

Ok, è vero: hai ragione.

Hai letto che ottenere spazio sul blog di un altro autore è diventato molto più complicato. Rispetto a qualche anno fa – e questa è una verità evidente – il numero di blogger attivi è letteralmente esploso.

Eppure questo non significa che tu debba accontentarti.

Costruisciti una lista di blog che trattino argomenti simili al tuo e poi inizia a leggerli con costanza. Ciò ti permetterà di:

  • capire lo stile del blogger;
  • conoscere il pubblico del blog;
  • valutare la convenienza della collaborazione.

Fatti un po’ di domande per evitare di sbagliare:

  1. Il blog è curato? Ovvero, ha un’identità chiara e definita. È navigabile, costantemente aggiornato, ricco di contenuti di qualità.
  2. Com’è visto da Google? Fai qualche ricerca. Se il blog ha poche pagine indicizzate, è un pessimo segnale. Controlla il MozRank (come si fa) e cerca di ottenere quante più informazioni possibili.
  3. Il pubblico è attivo? Tanti commenti (di qualità) si possono tradurre in tanta attenzione in più per il tuo messaggio.
  4. In che modo distribuiscono i contenuti? Studia il modo in cui condividono i propri link. Se non prestano troppa attenzione ai loro post, non lo faranno neanche con i tuoi.
  5. Permettono di inserire una bio a inizio guest post? Tra poco ne parleremo meglio. Ma per ora sappi che è fondamentale per avere risultati dalla tua strategia di guest posting. Ovviamente se la risposta è no, scarta quel blog.

Prepara una (piccola) biografia

Un guest post senza una piccola bio è un lavoro incompleto. Questo dovrebbe farti capire l’importanza di quelle poche righe.

Fai capire chi sei, chi puoi aiutare e in che modo.

Molto spesso avrai l’opportunità di inserire un solo link, che, per esempio, può puntare a:

Puoi usare la bio per costruire una mailing list per la tua strategia di email marketing e catturare in questo modo nuovi potenziali clienti:

  1. Crea una risorsa (ebook, video…) in linea con l’argomento del tuo guest post.
  2. Scrivi un post molto ricco e dettagliato.
  3. Nella bio inserisci un link alla risorsa e chiedi l’iscrizione alla mailing list in cambio del download.

Ancora una volta, come puoi capire, la pianificazione degli obiettivi è davvero fondamentale. Cercare di condensare “chi sei” in 3 righe può essere un ottimo modo per iniziare a comprendere cosa è davvero necessario per il tuo business.

Connettiti, prima di contattare

Lo ripetiamo.

Ogni blogger di successo riceve decine di proposte di guest post: per quale motivo dovrebbe scegliere proprio la tua tra le tante?

Sì, magari hai ragione: offri i contenuti migliori di tutti.

La sfortuna vuole che il blogger non lo sa e potrebbe non saperlo mai. A meno che tu non ti faccia notare nella sua community.

Come abbiamo detto poco fa, è importantissimo studiare i blog su cui si vuole scrivere. Ma non limitarti a leggere i post e i commenti: mettiti in gioco.

  • Commenta i post in maniera costruttiva. Dai valore, condividi informazioni di qualità. E non per farti della pubblicità gratuita. Commento dopo commento inizierai a risaltare agli occhi dell’autore del blog.
  • Partecipa alle conversazioni. Rispondi ai commenti degli altri e se il blogger ha un gruppo Facebook, iscriviti. Apportare il tuo punto di vista sarà sicuramente apprezzato.
  • Condividi i contenuti sui tuoi social. E magari tagga l’autore. Importante: condividi solo contenuti che apprezzi realmente. Deve essere un comportamento autentico. Altrimenti non porterà a nessun risultato.

Non abbandonare il tuo guest post

Molto spesso i guest post vengono scritti e poi lasciati al proprio destino, senza ricevere un minimo di cure necessarie per ottenere risultati.

Scrivere un guest post di qualità è relativamente semplice:

  • è pensato per il blog su cui è ospitato;
  • deve essere necessariamente originale;
  • ha almeno un obiettivo specifico;
  • è “seguito”.

Fai attenzione sopratutto all’ultimo punto se vuoi davvero differenziarti dalla maggior parte di chi prova a diventare guest blogger.

Una volta che hai inviato il tuo articolo trattalo come se fosse postato sul tuo sito web:

  1. condividilo sui social;
  2. rispondi ai commenti;
  3. mantienilo aggiornato, se serve.

Non c’è miglior biglietto da visita per aprirti le porte di collaborazioni sempre più importanti.

CONDIVIDI IL POST:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
wam.png

Iscriviti alla nostra community!

Siamo più di 40.000 imprenditori, freelance, creators e influencer.

Siamo la più grande community di Marketers Italiani.  Eventi offline, corsi, professionisti ed esperti della rete. Marketers nasce con l'obiettivo di fornire know-how e strumenti a tutti coloro che voglio creare il proprio business digitale.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Stai per accedere gratis al nostro gruppo privato.

Al suo interno troverai tips, strategie e consigli avanzati per lanciare il tuo Business Online.

Inserisci i tuoi dati per ottenere l’accesso immediato.

-5 settimane al connect

Il conto alla rovescia continua: manca poco, sempre meno.

Connect è il Retreat Digitale targato Marketers durante il quale imparerai a vedere ciò che gli altri non vedono per fare ciò che gli altri non fanno.

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Bundle Metodo Marketers

Ricevi una notifica quando tornerà disponibile il Metodo Marketers