Facebook aggiorna il sistema di ranking dei contenuti video

Facebook annuncia importanti aggiornamenti al sistema di ranking per video. Vediamo quali sono, per non farci cogliere impreparati!

Facebook aggiorna il sistema di ranking dei contenuti video

Quick links

Facebook annuncia un imminente aggiornamento al sistema di ranking per i video.

Obiettivo? Migliorare la qualità di tale tipologia dei contenuti, incrementando il tempo di visualizzazione e gettando le basi per un ambiente più attrattivo per gli advertiser.

Vediamo quali sono i punti fondamentali dell’aggiornamento in arrivo.

Parola d’ordine: contenuti originali

L’obiettivo di Facebook sarà quello di premiare maggiormente contenuti originali e ben curati. Infatti, secondo Zuckerberg, questa tipologia di contenuto riuscirebbe meglio di altre a portare l’utente a visionare più volte il video e più a lungo.

Inoltre, un video considerato di qualità dovrebbe essere in grado di tenere l’utente sullo schermo per almeno 60 secondi. Altra nota importante: il nuovo sistema di ranking darà una maggiore priorità a video dalla durata di almeno tre minuti.

Un mondo sempre più visual

Già nel 2016, Mark Zuckerberg sottolineava l’intenzione di rendere Facebook una piattaforma sempre più orientata al contenuto video.

Riportando un passaggio della sua intervista per Buzzfeed, il CEO di Facebook affermava:
Non mi stupirei se tra cinque anni i contenuti che la gente vede e condivide di più quotidianamente su Facebook saranno i video.”

Facebook sa bene quali saranno i competitor di domani (e alcuni lo sono già adesso). Dalle aziende tradizionali che decidono di espandersi nel digitale a quelle tech, sempre più compagnie stanno puntando sui contenuti video.

Qualche esempio? Netflix, Disney con la nuova piattaforma Disney+, o ancora Apple pronta all’imminente lancio di Apple TV Plus.

Senza contare il vero gigante, ancora senza rivali all’altezza, nel mondo dei contenuti video: YouTube.

Gli aggiornamenti annunciati verranno introdotti nei prossimi mesi. Vedremo quali saranno le ripercussioni all’interno del News Feed e di Facebook Watch.

Parlando di Video Marketing, hai dato un’occhiata alla nostra nuova guida per creare una strategia video vincente?